In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:54

Un uomo di 60 anni è stato investito e ucciso nella notte fra venerdì e sabato mentre era in sella alla propria bicicletta sull'autostrada A4 Milano-Venezia. La tragedia si è consumata alle 23.50 nel tratto tra la barriera Milano Est e Agrate. Lì, per cause ancora tutte da accertare, il 60enne è stato investito da una Skoda guidata da un bresciano 47enne, mentre viaggiava in bici sull'autostrada. L'impatto è stato violentissimo: il ciclista è stato sbalzato sul parabrezza del veicolo ed è poi caduto sull'asfalto, bagnato dalla pioggia che stava cadendo in quel momento, mentre la sua bici, un modello rosso da donna, è stata ritrovata – distrutta – 200 metri più avanti. A travolgere l'anziano in piena notte è stata una Skoda guidata da un 47enne di Brescia. All'arrivo del 118 non c'era più nulla da fare: l'uomo è morto sul colpo. Il conducente del veicolo è rimasto illeso. 

Le indagini

La polizia stradale di Seriate, che si è occupata dei rilievi, non ha ancora ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bici in autostrada. Secondo quanto finora appreso da Bresciatoday.it, circa dieci minuti prima dello schianto numerosi automobilisti avevano segnalato la presenza di un ciclista in prima corsia, all'altezza della barriera di Milano Est. Le pattuglie sono immediatamente confluite in zona alla ricerca dell'uomo, che probabilmente arrivava dalla tangenziale Nord, ma poco dopo – a due chilometri dalla barriera – si è consumato il dramma. La procura è già stata informata dell'incidente e ora si sta valutando se indagare o meno l'autista della Skoda con l'ipotesi di reato di omicidio stradale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.