Gioca con la pistola e uccide il fratellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:52

Ennesima tragedia legata alle armi negli Stati Uniti, dove un bambino di quattro anni ha sparato e ucciso il suo fratellino di due anni. La tragedia è avvenuta mercoledì notte nella Contea di Louisa, in Virginia. secondo una prima ricostruzione, l'episodio si sarebbe verificato alla presenza della mamma. 

L'arma scambiata per un gioco

Come riferito dalle forze dell'ordine, i due bambini stavano giocando, quando il più grande ha trovato una pistola e probabilmente l'ha scambiata per un giocattolo. Così, ha premuto il grilletto e ucciso suo fratello che si chiamava Tyson Aponte. Le autorità, tramite il maggiore Donald A. Lowe, hanno messo in guardia tutte le famiglie con un appello: “E' di fondamentale importanza assicurarsi che le armi siano protette e fuori dalla portata dei bambini“. 

Le testimonianze dei vicini

Seppur perplessi dalla facilità con cui il bimbo sia entrato in possesso di una pistola, i vicini hanno espresso pareri molto favorevoli sulla famiglia colpita dalla tragedia. I genitori della vittima sono stati descritti come “buoni cristiani che hanno provveduto alla crescita dei figli, delle brave persone“. 

Ogni anno 1.000 bambini feriti con armi da fuoco

Secondo uno studio, come riportato da Il Messaggero, ogni anno circa 1.000 bambini negli Stati Uniti rimangono feriti da armi da fuoco in modo accidentale. Altri 4.500 rimangono coinvolti in aggressioni, suicidi, omicidi legati al settore delle armi, e circa 1.300 muoiono a causa di tali ferite. 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.