Giappone: ingabbiata la “vedova nera” 67enne sospettata di 6 omicidi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:07

In Giappone Chisako Kakehi, di 67 anni, è stata arrestata con l’accusa di aver avvelenato il suo ultimo marito e che ne abbia uccisi altri cinque. Lei si è sempre dichiarata innocente ed ha acquisito benefici economici dalle assicurazioni per 800 milioni di yen, quasi 5milioni e mezzo di euro, oltre a diverse proprietà.

Per questi crimini la polizia di Kyoto l’ha soprannominata la “vedova nera” del Giappone.  Il fermo della donna è arrivato ieri dopo che una dose letale di veleno è stata trovata nel sangue dell’ultimo coniuge della signora, il 75enne Isao Kakehi, morto all’improvviso a dicembre dello scorso anno, meno di due mesi dopo il matrimonio. L’autopsia ha rivelato che la vittima non presentava bruciature alla gola o all’esofago, circostanza che porta gli investigatori a ritenere che il veleno fosse contenuto nel cibo.

Tornando indietro di qualche anno il suo primo marito morì nel 1994 all’età di 54 anni mentre il secondo perse la vita nel 2006 a causa di una dubbia crisi cardiaca. Due anni dopo la donna ha dato l’estremo saluto anche al suo terzo sposo e nel 2009 è deceduto anche un altro fidanzato, apparentemente colpito da un cancro.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.