Forte scossa di terremoto: oscillano i palazzi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:52

Paura in Cile, dove è stata registrata una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.3. Il sisma ha sorpreso la popolazione cilena, inclusa quella residente nella capitale Santiago, mentre decine di migliaia di persone erano in strada per protestare contro le riforme sociali decise dal governo di Sebastian Piñera. A causa dell'intensità elevata, alcuni palazzi di Santiago hanno oscillato

Il terremoto

La scossa è stata registrata intorno alle ore 18.53 (ora di Santiago) ed è stata percepita nelle regioni di Coquimbo, Valparaiso e Metropolitana, oltre che nelle province argentine di San Juan e Mendoza. Al momento non si hanno notizie di danni a persone o cose. Secondo quando informato dal Csn, dipendente dall'Università del Cile, l'epicentro è stato individuato a 21 chilometri dalla città del Los Vilos (nella regione di Coquimbo), 225 chilometri circa a nord di Santiago. L'ipocentro è stato localizzato a 54,2 chilometri di profondità. 

Nessun allarme tsunami

L'Ufficio nazionale di Emergenza (Onemi) ha riferito che, secondo la scala Mercalli che va dal I al XII, il sisma è stato percepito con un'intensità di grado VI. Il servizio Idrografico e oceanico dell'Armada de Chile (Shoa), ha dichiarato che la scossa di terremoto non aveva le caratteristiche necessarie per generare uno tsunami.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.