Esplosione in impianto chimico: 22 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50

E' di 22 morti e 22 feriti il bilacio dell'esplosione che si è verificata in un impianto chimico nel distretto di Qiaodong, a Zhangjakou, nalla provincia settentrionale dello Hebei, non distante dalla capitale Pechino. Secondo quanto riportano gli organi di stampa cinesi nell'incidente sono rimasti coinvolti almeno 38 camion e 12 auto. I feriti sono stati trasportati in diversi ospedali. Dopo l'esplosione, è divampato un incendio che ha impegnato i vigili del fuoco per ore prima che riuscissero a domare le fiamme. Le autorità hanno comunicato che le operazioni di ricerca e salvataggio di possibili sopravvissuti al disastro sono ancora in corso e, intanto, è stata avviata un'indagine che avrà come obettivo quello di determinare cosa ha causato l'esplosione. 

Sul luogo, scrive il quotidiano China Daily, si trova anche il vice ministro per la Gestione delle Emergenze, Fu Jianhua, che sta coordinando una squadra per i soccorsi. Un comunicato stampa ufficiale spiega che l'esplosione è avvenuta poco dopo la mezzanotte in una piattaforma di carico vicino allo stabilimento gestito dall'Hebei Shenghua Chemical Industry nella città di Zhangjiakou, che ospiterà i Giochi olimpici invernali del 2022

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.