CLOCHARD BRUCIATO VIVO AD ISCHIA, FERMATI DUE TREDICENNI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:10

Il 17 agosto 2014 l’azione sconsiderata di tre giovani aveva lasciato tutta l’Italia senza parole. Si trovavano in vacanza ad Ischia e , dopo aver passato la notte in un locale, prima di rientrare avevano aggredito un un clochard che si era addormentato su una panchina del centro. Avevano anche tentato di dargli fuoco provocandogli così delle ustioni e lesioni serie che erano valse al senzatetto un ricovero d’urgenza all’ospedale “Anna Rizzoli”.

I tre furono ripresi da alcune telecamere di videosorveglianza e nelle ultime ore il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare eseguita dagli agenti del commissariato di Polizia di Stato di Ischia, guidati dal vice questore Stefania Grasso.

Il destinatario dell’ordinanza è Maurizio Marotta, classe 1994, che ha commesso il reato in concorso con due tredicenni i quali – in quanto non imputabili – sono stati condotti in una comunità.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.