Cadaveri nel fiume, 2 ritrovamenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Venezia, ritrovato cadavere in avanzato stato di decomposizione nelle acque del canale Dese, in una laterale di via Triestina, fra Mestre e Quarto d’Altino, lungo una strada che porta all’aeroporto veneziano di Tessera. Vicino ci sono i terreni del Country Club.
Il corpo dell’uomo senza vita è stato scorto da alcuni operai che stavano sistemando l’argine e che hanno subito chiamato il 113. Subito giunti sul posto Polizia e Vigili del fuoco che hanno recuperato il corpo ed avviato la difficile procedura di identificazione, non sarebbero stati ritrovati documenti di identità, tanto che si è provveduto al rilievo delle impronte per tentare di dare un nome al cadavere, pare sia rimasto a lungo immerso in acqua. Il magistrato di turno ha dato il nullaosta alla rimozione verso le 14, dopo l’ispezione cadaverica del medico legale che non avrebbe riscontrato segni di violenza.
Un’altro cadavere è stato rinvenuto nel fiume Arno, a Firenze, all’altezza del Consolato Americano. Alcuni pescatori che si trovavano sulla pescaia hanno allertato le forze dell’ordine che hanno recuperato dal fiume il corpo, sempre di un giovane uomo, di età probabilmente compresa fra i 20 ed i 30 anni. Anche qui non sono stati ritrovati documenti identificativi, secondo un primo esame del cadavere il giovane potrebbe essere deceduto da più di 48 ore.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.