Allerta meteo, il maltempo si sposta nel Mezzogiorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

L’allerta maltempo si sposta al sud: da stasera, infatti, sono previsti temporali sulla Campania mentre, dal mattino di domani, anche a Basilicata e Calabria, particolarmente lungo i settori tirrenici.

Frequenti rovesci si prevedono per domani anche sulla Sicilia, specialmente sui settori settentrionali, e sulla Puglia meridionale: secondo i bollettini ufficiali diffusi nel pomeriggio dalla Protezione civile, “i fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”. Si segnalano, inoltre, da domani, venti di burrasca sulla Sardegna.

Il passaggio del vortice di pressione sull’Italia centrale ha lasciato un tragico bilancio: una coppia è infatti morta in Ciociaria, dopo essere rimasta bloccata con l’auto in un sottopassaggio. Sulla zona intorno a Roccasecca, in provincia di Frosinone, si è abbattuto un violento nubifragio costringendo le autorità a chiudere la gran parte delle strade del paesino. Secondo quanto riferiscono quotidiani locali, due metri d’acqua si sono accumulati in un altro sottopassaggio e un autista ha fatto appena in tempo a uscire dalla macchina, prima che questa venisse sommersa.

Sono morti per annegamento, invece, Vittorio Sardelli, 71 anni e la moglie Antonia Vendittelli di 63 anni, originarie di Pontecorvo. Ancora da stabilire l’esatta dinamica e, soprattutto, se fosse noto e indicato con chiarezza che quel passaggio stradale poteva diventare una trappola mortale in caso di forti piogge. I nubifragi di ieri e della scorsa notte avevano, infatti, provocato una serie di allagamenti e indotto Comune e Protezione civile a bloccare l’accesso a diverse strade comunali.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.