Covid-19, De Luca: “Siamo ad un passo dal collasso”

Il Governatore della Campania scrive una missiva al presidente del Consiglio nella quale denuncia l'imminente tragedia al sud

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58
Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca

L‘emergenza sanitaria da Coronavirus sta mettendo in ginocchio la sanità del Nord Italia. Spesso si è parlato dell’immigrazione per motivi medici dal meridione verso il settentrione. Ma ora lo spettro di un aumento dei contagi al Sud fa davvero paura. Perchè il sistema sanitario non è in condizioni di assicurare tutti i possibili pazienti. Allora, il Governatore campano Vincenzo De Luca scrive al Premier Giuseppe Conte: “Siamo a un passo dal collasso”.

Situazione al Sud

Ieri, interris.it ha raccolto le parole dell’assessore alla cittadinanza solidale palermitano Giuseppe Mattina dopo che tre comuni siciliani erano stati dichiarati zona rossa. I focolai nel meridione aumentano e secondo gli esperti l’unico modo di evitare una crisi sanitaria è quella di imprimere una stretta severa alla circolazione delle persone. I numeri che quotidianamente vengono presentati dal bollettino della Protezione Civile sono preoccupanti anche se come riporta anche l’Oms si è forse vicini ad un picco dei contagi e quindi ad una curva discendente. Non è dello stesso parere Vincenzo De Luca.

La lettera di Vincenzo De Luca

“La comunicazione di questi ultimi giorni relativa alla epidemia è gravemente fuorviante. Il richiamo a numeri più contenuti di contagio al Nord, rischia di cancellare del tutto il fatto che non solo la crisi non è in via di soluzione, ma che al Sud sta per esplodere in maniera drammatica. I prossimi dieci giorni saranno da noi un inferno. Siamo alla vigilia di una espansione gravissima del contagio, al limite della sostenibilità”. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in una lettera al Presidente del Consiglio. “La prospettiva, ormai reale – scrive – è quella di aggiungere alla tragedia della Lombardia quella del Sud. Per noi è questione di ore, non di giorni”. La missiva è stata inviata anche al ministro della Salute, a quello degli Affari Regionali e al ministro per il Sud. “So che la situazione è difficile per tutti. Non voglio alzare i toni. Ma non posso non dire che per quello che ci riguarda, ci separa poco dal collasso, se il Governo è assente“, aggiunge.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.