Coronavirus: Trump bloccato da Twitter e Facebook, ecco perché

Facebook ha rimosso un post della pagina del presidente americano e Twitter ha bloccato temporaneamente l'account della campagna di Donald Trump

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:22

Il presidente Usa Donald Trump è stato bloccato da Facebook e Twitter per alcune sue esternazioni sul coronavirus.

Contagi

Gli Stati Uniti hanno registrato 1.262 nuovi decessi collegati al coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Un dato simile a quello del giorno prima, che porta a 158.250 il numero totale de morti registrati nel Paese dall’inizio della pandemia di Covid-19, comparsa a dicembre in Cina. Gli Usa hanno anche identificato 53.158 nuovi casi di infezione in un giorno, per un bilancio complessivo di oltre 4,82 milioni di contagi.

Trump: “Il virus sta andando via, aprire le scuole”

“Il virus sta andando via”. E’ quanto affermato dal presidente americano Donald Trump nel corso di una conferenza stampa, elencando quelli che secondo lui sono i successi della sua amministrazione sul fronte del contrasto alla pandemia. Trump ha anche insistito per la riapertura delle scuola: “I democratici le vogliono chiuse per motivi politici”, ha detto.

Beirut: Trump, nessuno sa la causa delle esplosioni

Sono oltre 135 i morti e più di 5.000 i feriti per le esplosioni avvenute ieri nel porto di Beirut, in Libano. Sulle cause dell’esplosione di circa 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio presenti in un deposito, Trump fa dietrofront. Ieri aveva detto che si trattava di un attentato. Il Pentagono però ha prontamente smentito spiegando che non ci sono indicazione che si sia trattato di un attacco terroristico. Trump oggi è tornato sui suoi passi dicendo: “Nessuno sa la causa delle esplosioni di Beirut” aggiungendo che la sua amministrazione lavora al fianco delle autorità libanesi.

Facebook cancella post Trump, falsità sul virus

Facebook ha rimosso un post della pagina del presidente americano Donald Trump in cui si affermava che i bambini sono quasi immuni dal coronavirus. “Si tratta di contenuti che contengono affermazioni false e dannose che violano le nostre regole sulla disinformazione”.

Twitter blocca account campagna Trump

Anche Twitter sceglie lo stop. Il social ha bloccato temporaneamente l’account della campagna di Donald Trump, con la motivazione che contiene alcuni tweet che fanno disinformazione sul coronavirus. Nel mirino soprattutto il post di TeamTrump in cui si sostiene che i bambini sono quasi immuni al Covid-19. Lo stesso già censurato da Facebook poco prima. I proprietari dell’account dovranno quindi eliminare quel post prima di continuare a twittare.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.