Coronavirus, tornano a salire i casi di contagio. Oggi 9 vittime

Nuovo Dpcm atteso per il 14 luglio: saranno prorogate le misure restrittive?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Sono 234 i nuovi casi di contagio da coronavirus nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 188 di ieri. Le vittime sono 9, 8 in Lombardia, contro le 7 di ieri. Aumenta anche il numero dei casi totali, sono 243.061; le vittime dall’inizio dell’epidemia sono 34.954. Dei nuovi contagi, 77 sono in Lombardia e 71 in Emilia Romagna; altri 28 contagiati sono stati registrati in calabria: sono i migranti sbarcati nel reggino. Nelle ultime 24 ore effettuati 38.259 tamponi, in calo rispetto agli oltre 45 mila di ieri. Sono questi i dati che emergono dal bollettino diffuso dal Ministero della Salute. Le regioni senza nuovi casi sono 7: Liguria, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, Sardegna, Valle D’Aosta e Basilicata, oltre alla provincia autonoma di Trento.

Misure restrittive contro il coronavirus prorogate fino al 31 luglio?

Nel frattempo, come riportato dall’Ansa, nel nuovo Decreto del Presidente del Consiglio Dei Ministri, atteso per il 14 luglio, ci sarebbe l’intenzione di prorogare le misure restrittive contenute del Dpcm dell’11 giugno scorso, fino al 31 luglio. A dare la notizia sarebbero state alcune fonti del Ministero della Salute, citate dall’Ansa. Con lo stesso provvedimento si dovrebbero confermare le ordinanze adottate dal ministro della Salute, Roberto Speranza, sul divieto di ingresso per chi ha soggiornato negli ultimi 14 giorni nei 13 Paesi che sono al di sotto dei coefficienti minimi di sicurezza.

Se e come verrà prorogato lo stato di emergenza?

Nei prossimi giorni, sempre secondo fonti del ministero della Salute, il governo deciderà se e come prorogare lo stato di emergenza. Relativamente agli ingressi dall’estero, si apprende inoltre che sono in corso le ultime valutazioni sui Paesi da aggiungere o togliere dalla lista dei 13 finora individuati. Al divieto di ingresso si prevede la possibilità di rimpatrio immediato. Per quanto riguarda invece le misure contenute nel nuovo Dpcm, in concreto significherà posticipare le aperture di discoteche, fiere e congressi. Dovranno inoltre essere conservati i protocolli di sicurezza come condizione di apertura delle attività produttive e commerciali e si prevede l’obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi chiusi. Confermato fino al 31 luglio anche il divieto di assembramento, così come l’applicazione della sanzione penale per chi viola la quarantena obbligatoria.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.