Coronavirus: nuovo balzo di contagi in Usa in un giorno

Coronavirus in Usa, Trump è tranquillo: L'amministrazione sul coronavirus "ha fatto bene" e il virus "sparirà". Si spinge sulle riaperture

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:22

Nuovo balzo di contagi di coronavirus in Usa in un giorno; qui la pandemia non sembra regredire, ma solo spostarsi verso Sud Ovest. I nuovi casi di coronavirus negli Usa nelle ultime 24 ore sono stati pari a 52.982. Lo rivelano i dati del Covid Tracking Project. E’ la prima volta che gli Usa superano la quota dei 50.000 positivi in un solo giorno. I morti in totale sono 128.062, dei quali 32.043 solo a New York, principale focolaio Usa secondo i dati della Johns Hopkins University.

Trump: il coronavirus in Usa “sparirà”

Secondo  il Presidente Usa Donald Trump, non c’è da preoccuparsi. L’amministrazione sul coronavirus “ha fatto bene” e il virus “sparirà”, ha spiegato in un’intervista a Fox. Non è la prima volta che il presidente americano dice che il virus sparirà, ma le sue parole in questo momento arrivano in una Casa Bianca sempre più divisa. Alcuni ritengono che Trump debba affrontare diversamente la pandemia, con altre chiusure. Molti altri ritengono invece che il presidente debba concentrarsi sulle riaperture in sicurezza e la ripartenza economica.

Mascherina

Il presidente è intervenuto anche sull’utilizzo della mascherina in pubblico nonostante l’impennata di casi di coronavirus in tutti gli Usa. “Penso che le mascherine siano una buona cosa”, ha detto, per contenere i casi di coronavirus ma non c’è nessun obbligo generalizzato. Le persone, spiega, vivono “a gran distanza gli uni dagli altri”. Alla domanda se sarebbe disposto a indossarne una in pubblico, Trump ha risposto di “non aver problema” a farlo se fosse in “una situazione ristretta” con altre persone, aggiungendo però di non aver bisogno di farlo perché tutte le persone che entrano in contatto con lui vengono prima testate per il coronavirus.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com