Coronavirus, 17 milioni di casi nel mondo. Ma il Brasile riapre i confini

Nel mondo salgono i decessi. Gli ex presidenti americani Obama, Bush e Clinton parteciperanno nelle prossime ore ai funerali dell'ex deputato John Lewis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:05
mondo

E’ stata superata la soglia dei 17 milioni di casi di Covid-19 nel mondo. Lo evidenzia il conteggio della Johns Hopkins University che registra precisamente 17.029.155 contagi e 667.011 decessi a livello globale. Nella ultima settimana, ricorda il Guardian, sono stati registrati picchi record nel numero dei casi su base giornaliera: il 22 luglio, il dato è stato di 281.500 nuove infezioni, mentre il giorno successivo si è arrivati a 282.800.

Il Brasile supera i 90.000 morti

Il Brasile ha superato oggi i 90.000 morti da coronavirus, con 1.595 morti nelle ultime 24 ore. Lo ha annunciato il ministero della Salute. Secondo per morti da Covid-19 solo agli Stati Uniti, lo stato sudamericano ha raggiunto oggi i 90.134 morti, ha detto il ministero, precisando che nuovi casi registrati ieri sono stati 69.074.

Aeroporti

Il Brasile ha comunque riaperto ieri i suoi confini agli stranieri che arrivavano in aereo. Aveva chiuso i suoi confini aerei agli stranieri il 30 marzo, quando l’epidemia di coronavirus devastava l’Europa e l’Asia ed era appena arrivata in Sud America. La nuova misura mira a rilanciare l’industria del turismo locale devastata dalla pandemia di coronavirus. L‘industria turistica ha subito una perdita di circa 23,6 milioni di dollari, secondo la Confederazione nazionale commercio, servizi e turismo. Il decreto estende il divieto d’ingresso per gli stranieri che arrivano via terra o via mare per altri 30 giorni, ma indica che “l’arrivo per via aerea non sarà più proibito”.

Perù, superata quota 400mila contagi

Il Perù ha superato ieri quota 400.000 casi di contaminazione da coronavirus, ha annunciato il Ministero della Salute. Il numero di contagi di Covid-19 nel paese sudamericano ora è di 400.683, dopo le 5.678 nuove infezioni registrate in un giorno. Si tratta del più grande aumento giornaliero dal 12 giugno. Dall’inizio dell’epidemia 18.816 persone sono morte in relazione a questo virus in Perù, di cui 204 nelle ultime 24 ore: una cifra che è vicina al picco dell’11 giugno quando erano stati registrati 206 nuovi decessi. Dopo un contenimento della popolazione nazionale di 100 giorni, il Perù ha iniziato il deconfinamento il 1 luglio in 18 regioni su 25, tra cui quella della capitale Lima. Con 33 milioni di abitanti, il paese è il terzo stato dell’America Latina con il maggior numero di casi di contaminazione e decessi legati alla Covid-19 dietro Brasile e Messico. Il settimo nel mondo.

Usa Nazione più colpita al mondo: è record in Florida

Gli Stati Uniti hanno registrato ieri 1.267 decessi per coronavirus in 24 ore, per un totale di quasi 150.700 vittime. Lo riporta la Johns Hopkins University, che conta 68.086 nuovi contagi in un giorno per gli Usa a quota 4,24 milioni. La Florida è stata particolarmente colpita, con un record di 216 nuovi decessi nelle ultime 24 ore per un totale di oltre 6.300 morti. Gli Usa si confermano la Nazione maggiormente colpita al mondo dalla pandemia.

Pelosi, obbligo mascherina alla Camera

La speaker Nancy Pelosi ha annunciato che renderà obbligatorio l’uso della mascherina nell’aula della Camera del Congresso americano. La decisione è stata presa dopo che un deputato repubblicano, Louie Gohmert, é risultato positivo al test del coronavirus. Il deputato era finito nella bufera per essersi rifiutato di indossare la mascherina in pubblico. Poi la positività.

Obama, Bush e Clinton ai funerali di John Lewis

Gli ex presidenti americani Barack Obama, George W. Bush e Bill Clinton parteciperanno nelle prossime ore ai funerali dell’ex deputato John Lewis, icona della lotta per i diritti civili degli afroamericani morto il 17 luglio all’età di 80 anni. La cerimonia avrà luogo ad Atlanta, in Georgia. A Obama – primo presidente nero della storia Usa – sarà affidata l’eulogia. Attesa anche la partecipazione dell’ex vicepresidente Joe Biden, candidato alla Casa Bianca. Grande assente sarà invece il presidente repubblicano Donald Trump.

Italia

Nuovo incremento nel numero di contagi da coronavirus: 289 i nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 212 della giornata di martedì. I dati diffusi ieri sera dal Ministero della Salute, a ogni modo, riportano un leggero calo nel numero dei decessi: 6 rispetto ai 12 segnalati il 28 luglio. A fronte di 56.018 tamponi effettuati (quasi 8 mila in più del giorno precedente), solo due regioni sono risultate prive di nuovi contagi: Umbria e Basilicata. Le persone attualmente positive in Italia sono 12.616 (+7), mentre le vittime da inizio epidemia salgono a 35.129. I casi totali di positività al coronavirus sono 246.776. I guariti sono 199.031 (+275). I pazienti in terapia intensiva sono ora 38, in calo di 2 unità. Sono 11.847 quelli in isolamento domiciliare (+27), 731 quelli ricoverati con sintomi (-18).

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.