Coronavirus, la Protezione Civile: “60 vittime più di ieri. 178 nuovi contagi”

Prosegue il trend in diminuzione dei contagiati, sono complessivamente 233.197, con un incremento rispetto a ieri di soli 178 casi, il dato più basso dal 26 febbraio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:47
coronavirus

Sono 60 le vittime del coronavirus nelle ultime 24 ore, in calo rispetto alle 75 di ieri. In Lombardia nell’ultima giornata se ne sono registrate 19, mentre ieri erano state 33. I morti a livello nazionale salgono così a 33.475. I dati sono stati resi noti dalla Protezione Civile che continua il monitoraggio sul territorio della diffusione del coronavirus. In nove regioni non si sono registrate vittime: Veneto, Marche, Trentino Alto Adige, Umbria Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

I dati

Prosegue il trend in diminuzione dei contagiati, sono complessivamente 233.197, con un incremento rispetto a ieri di soli 178 casi, il dato più basso dal 26 febbraio. Ieri si è registrato un aumento di 355. Il dato comprende gli attualmente positivi, vittime e guariti. In lombardia sono 50 in più (ieri 210), pari al 28% dell’aumento odierno in Italia. Sono sei le regioni che comunica zero nuovi contagiati: Marche, Sicilia, Umbria, Molise, Calabria e Basilicata. Sono 41.367 i malati di coronavirus in Italia, 708 meno di ieri, quando il calo era stato di 1.616. Sono 424 i pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia, 11 meno di ieri. Di questi, 167 sono in LOmbardia, 3 meno di ieri. I malati ricoverati con sintomi sono 6.099, con un calo di 288 rispetto a ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 34.844, con un calo di 409 rispetto a ieri. Sono saliti a 158.355 i guariti e i dimessi per il coronavirus, con un incremento rispetto a ieri di 848. Domenica l’aumento era stato di 1.874.

Le regioni

Nel dettaglio – secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile -, gli attualmente positivi sono 20.861 in Lombardia (-135), 5.062 in Piemonte (-99), 3.068 in Emilia-Romagna (-95), 1.468 in Veneto (-32), 1.082 in Toscana (-29), 611 in Liguria (-58), 2.894 nel Lazio (-89), 1.327 nelle Marche (-11), 939 in Campania (-41), 1.155 in Puglia (-22), 293 nella Provincia autonoma di Trento (-11), 967 in Sicilia (-19), 266 in Friuli Venezia Giulia (-12), 744 in Abruzzo (-9), 123 nella Provincia autonoma di Bolzano (-4), 31 in Umbria (+0), 161 in Sardegna (-24), 17 in Valle d’Aosta (+2), 135 in Calabria (-9), 135 in Molise (-10), 28 in Basilicata (-1). Quanto alle vittime, sono in Lombardia 16.131 (+19), Piemonte 3.876 (+9), Emilia-Romagna 4.124 (+10), Veneto 1.918 (+0), Toscana 1.048 (+7), Liguria 1.465 (+2), Lazio 739 (+4), Marche 987 (+0), Campania 413 (+1), Puglia 506 (+2), Provincia autonoma di Trento 462 (+0), Sicilia 274 (+0), Friuli Venezia Giulia 335 (+2), Abruzzo 408 (+3), Provincia autonoma di Bolzano 291 (+0), Umbria 76 (+0), Sardegna 131 (+1), Valle d’Aosta 143 (+0), Calabria 97 (+0), Molise 22 (+0), Basilicata 27 (+0). I tamponi per il coronavirus sono finora 3.910.133, in aumento di 31.394 rispetto a ieri. I casi testati sono finora 2.451.674.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.