Coronavirus Italia. Scendono i positivi rispetto a ieri: 878.

Solo il 30% degli spettatori sarà ammesso per Bayern Monaco-Siviglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:35
Fonte: Ministero della Salute

La situazione covid-19 in Italia risulta essere ondivaga. Le persone complessivamente risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono pari a 261.174. Il numero delle vittime, in totale, è pari a 35.445, con 4 decessi nelle ultime 24 ore (ieri 4). Il totale dei positivi, compresi morti e guariti, registrato è pari a 878.
La Regione Emilia Romagna rende noto il seguente ricalcolo: in seguito a verifica sono stati eliminati 2 casi ( 1 da Forlì e 1 da Parma) in quanto inserimento duplicato dello stesso paziente con dati anagrafici non corretti. Viene corretto il numero dei casi comunicato ieri: numero corretto 31.029. La Regione Lazio comunica, invece, che ai tamponi riportati si aggiungono 8.495 tamponi rapidi eseguiti dal 17/08 presso gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.
353 sono i guariti nelle ultime 24 ore, per un totale di 206.015. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 66, 1 in più di ieri. I ricoverati con sintomi sono 1.058 (+13 rispetto al giorno precedente). 18.590 sono le persone in isolamento domiciliare (+505). I tamponi sono al momento 8.125.892 (+ 72.341 rispetto al 24). I casi testati sono finora 4.819.124, al netto dei tamponi effettuati.

I dati regionali

Le persone positive sono:

5.787 in Lombardia
1.142 in Piemonte
2.189 in Emilia-Romagna
2.119 in Veneto
1.039 in Toscana
413 in Liguria
2.284 nel Lazio
248 nelle Marche
1.164 in Campania
47 nella Provincia autonoma di Trento
548 in Puglia
947 in Sicilia
342 in Abruzzo
298 in Friuli Venezia Giulia
177 nella Provincia autonoma di Bolzano
195 in Umbria
463 in Sardegna
170 in Calabria
13 in Valle d’Aosta
56 in Molise
73 in Basilicata

Le vittime registrate:

16.857 in Lombardia
4.143 in Piemonte
4.458 in Emilia-Romagna
2.107 in Veneto
1.139 in Toscana
1.571 in Liguria
875 nel Lazio
987 nelle Marche
442 in Campania
405 nella Provincia autonoma di Trento
555 in Puglia
286 in Sicilia
472 in Abruzzo
348 in Friuli Venezia Giulia
292 nella Provincia autonoma di Bolzano
80 in Umbria
134 in Sardegna
97 in Calabria
146 in Valle d’Aosta
23 in Molise
28 in Basilicata

La decisione della Uefa

Il Comitato Esecutivo Uefa ha stabilito che la partita di Supercoppa Europea, a Budapest, prevista per il prossimo 24 settembre tra Bayern Monaco e Siviglia, sarà parzialmente aperta al pubblico. Solo il 30% degli spettatori sarà ammesso in base alla capienza dell’impianto. Al momento nessuno cambiamento per tutte le altre partite Uefa che continueranno a essere giocate a porte chiuse fino a nuovo avviso.
Aleksander Ceferin, il presidente della Uefa, ha dichiarato: “È stato importante dimostrare che il calcio può continuare in tempi difficili , ma, senza tifosi ha perso un po’ del suo fascino. Speriamo di poter utilizzare la Supercoppa di Budapest come partita pilota per il ritorno dei tifosi alle nostre partite”

La situazione nel Trevigiano

182 sono risultati positivi al covid-19 sui 560 test eseguiti tra i lavoratori dello stabilimento agroalimentare Aia. In questo sito, normalmente, operano 700 addetti fra operatori diretti e maestranze dell’indotto. Le persone assenti e non testate erano in ferie. È stata ridotta la produzione del 50% ed è stato previsto il distanziamento fra le postazioni operative. Il numero di lavoratori per turno è stato diminuito.
Queste sono le decisioni assunte dal vertice convocato dalla Prefettura di Treviso con organizzazioni sindacali, autorità sanitarie e municipali di Vazzola.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.