Coronavirus, in Usa nuovo record negativo di contagi

Nonostante il coronavirus, l'economia in Usa ha creato in giugno 4,8 milioni di posti di lavoro. Trump: "L'economia sta tornando a ruggire"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:18

Nuovo record negativo in Usa per contagi di coronavirus: è il secondo in due giorni consecutivi e il sesto negli ultimi nove giorni. Nelle ultime 24 ore, infatti, gli Stati Uniti hanno registrato 53.069 nuovi casi di coronavirus, secondo i dati della Johns Hopkins University. Ieri, i contagi in un giorno erano stati 52.982. Era la prima volta che gli Usa superano la quota dei 50.000.

Il totale dei contagi e dei decessi di coronavirus in Usa

Anche il totale segna un nuovo record salendo a 2.735.339. L’ultimo totale di nuovi contagi in Usa segna un aumento dell’87% dei casi giornalieri nelle ultime due settimane. Almeno sette Stati hanno fatto segnare il loro primato in un singolo giorno: Alaska, Arkansas, Florida, Georgia, Montana, South Carolina e Tennessee. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 649, portando il bilancio complessivo delle vittime a 128.743. Di questi, 32.064 solo nello Stato di New York.

Alabama, prorogato per altri 60 giorni lo stato di emergenza

Stati e grandi città corrono ai ripari. La governatrice repubblica dell’Alabama Kay Ivey ha prorogato nuovamente per altri 60 giorni lo stato di emergenza a causa della pandemia. Lo Stato ha registrato oltre 40 mila casi e almeno 985 morti. Il sindaco della contea di Miami-Dade proclamerà nelle prossime ore il coprifuoco dalle 22 alle 6 per rallentare la diffusione del coronavirus. Il provvedimento entrerà in vigore da venerdì sera. Il primo cittadino, informa una nota, firmerà anche un ordine per revocare la riapertura delle strutture di intrattenimento, come cinema, teatri, casinò, arene per concerti. Chicago ha imposto una quarantena di 14 giorni per le persone che arrivano da Stati che stanno registrando un aumento di casi di coronavirus. Lo ha annunciato il commissario alla sanità Allison Arwady. Nella ‘blacklist’ ci sono: Alabama, Arkansas, Arizona, California, Florida, Georgia, Idaho, Louisiana, Mississippi, North Carolina, Nevada, South Carolina, Tennessee, Texas e Utah.

Economia in ripresa

Nonostante l’emergenza, l’economia americana ha creato in giugno 4,8 milioni di posti di lavoro, sopra le attese degli analisti che scommettevano su 3,23 milioni. Il tasso di disoccupazione è calato all’11,1%. Non si sono fatti attendere i commenti entusiastici del presidente Usa Donald Trump. “L’economia sta tornando a ruggire”, il mercato azionario sta andando “estremamente bene”, e “il prossimo anno sarà un anno storico, incredibile per i posti di lavoro e la crescita”, ha detto in conferenza stampa dalla Casa Bianca.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.