Coronavirus: cosa accade durante l’emergenza

L'Italia da Nord a Sud: la vita fuori dagli ospedali con le notizie dalla strada

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:14
Una camionetta anti-sommossa riconvertita - Foto © Repubblica

Vita sospesa, così è stata definita la vita fuori dalle mura domestiche perché la regola principale da rispettare oggi è #Restateacasa. Nel frattempo, però, la vita non corre solo lungo le corsie degli ospedali, ma va avanti con le sue difficoltà e i suoi equilibri alterati. E’ in momenti come questi che alcune spaccature sociali diventano voragini mentre altre invece si risanano diventando terreno per feritile per dolci frutti primaverili.

La cronaca che attraversa lo Stivale

A Ravenna il titolare di un negozio è stato denunciato per frode e per manovre speculative dalla Guardia di Finanza, durante una serie di controlli mirati e scattati nell’ambito di servizi per la repressione di pratiche anticoncorrenziali o ingannevoli. Un primo intervento è partito a Faenza, da alcune segnalazioni al 117, dove i finanzieri della compagnia locale hanno controllato un negozio di ottica che vendeva mascherine protettive a 13 euro indicate come dispositivi di protezione FFP2 con certificazione CE. In realtà, secondo i militari, non erano fornite di alcuna attestazione FFP2 né di certificato CE. Tra l’altro è emerso che erano state acquistate ad un prezzo nettamente inferiore rispetto a quello di rivendita: 1,18 euro l’una con una percentuale di rincaro superiore al 1.000%. In un ulteriore intervento a Ravenna, le Fiamme Gialle della prima compagnia hanno controllato un uomo che aveva creato un sito web per vendere online mascherine protettive in varie confezioni, di cui una da 50 pezzi al prezzo di 89 euro.

Centro: la capitale

Un 38enne romano, la scorsa notte, transitando sul tratto urbano dell’autostrada “A24”, è stato sorpreso dalla Forze dell’Ordine, già in evidente stato di ebbrezza, a consumare una birra all’interno di un’area di servizio. Alla richiesta di fornire le proprie generalità e il documento di riconoscimento, il 38enne ha inveito nei loro confronti con frasi oltraggiose e minacciose. L’uomo, già con precedenti ma a piede libero, è stato denunciato a Roma dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, con le accuse di inosservanza provvedimento dell’autorità (Art. 650 c.p.), minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. I successivi accertamenti dei carabinieri hanno poi accertato che l’uomo nonostante fosse in possesso di un’autocertificazione, supportata dalla documentazione della società di autotrasporti da cui dipende, attestante impegni lavorativi, questi impegni non ne giustificavano la presenza in quella zona.

Belle notizie da Napoli

Grazie alla collaborazione tra Questura partenopea e l’Asia, l’azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti e della pulizia in città, gli idranti della polizia sono stati riconvertiti in efficienti mezzi per la sanificazione delle strade. I due mezzi hanno fatto il loro esordio da alcuni giorni e stamattina sono entrati in azione a Scampia, periferia nord della città, davanti alle “Vele”. I mezzi in questione sono quelli solitamente in uso alle forze di Polizia antisommossa per gestire l’ordine pubblico e sono stati modificati in modo da consentire lo spruzzo d’acqua da alcuni bocchettoni laterali e frontali. In questo modo è più facile raggiungere i punti anche particolarmente lontani e riuscire a fare una sanificazione profonda. La testimonianza concreta di quando l’unione fa la forza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.