Coronavirus: aumentano le vittime. In crescita le terapie intensive

A zero casi la Valle d'Aosta, mentre segnala zero anche l'Abruzzo che comunica che non sarà possibile elaborare i dati oggi e domani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Tornano a salire i decessi causati dal coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono morte 24 persone, ieri erano stati 10. Un dato così non si registrava dal 7 luglio, quando le vittime erano state 30. In calo invece i nuovi contagiati: 1.638 contro i 1.907 di ieri. In lieve aumento i tamponi effettuati: in un giorno ne sono stati processati 103.233.

E’ quanto emerge dai dati relative all’andamento dell’epidemia da coronavirus diffusi oggi dal Ministero della Salute. Il totale delle vittime ha così raggiunto quota 35.692, quello dei positivi 296.569. E’ la Lombardia la regione che ha registrato il maggior numero di decessi: 9.

A zero casi la Valle d’Aosta, mentre segnala zero anche l’Abruzzo che comunica che non sarà possibile elaborare i dati oggi e domani, quindi si avrà il cumulativo lunedì (ieri aveva registrato 54 contagi).

In crescita le terapie intensive

Sale anche il numero dei pazienti che sono ricoverati in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sette pazienti affetti da Covid sono stati ricoverati in intensiva facendo salire così il totale a 215. Calano i ricoverati con sintomi: sono 2.380, 7 in meno rispetto a ieri. Sono 40.556 le persone in isolamento domiciliare (+704) e 43.161 gli attualmente positivi. I dimessi e i guariti sono 217.716.

Dove sono stati registrati i decessi

I 24 decessi di oggi sono avvenuti: 9 in Lombardia, 1 in Piemonte, 2 in Emilia-Romagna, 5 in Veneto, 1 nel Lazio, 2 in Liguria, 1 in Campania, 1 in Puglia, 1 in Friuli-Venezia-Giulia e 1 in Umbria.

I dati per Regione

Il dato suddiviso per Regione è quello dei nuovi casi totali. La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore così come comunicato dal Ministero della Salute e Protezione Civile. Da Sottolineare che oltre alla Lombardia, viene registrato un nuovo aumento Consistente in Veneto ed in Emilia Romagna; altri aumenti si verificano per focolai in Piemonte, Liguria, Toscana, Campania, Lazio, Sicilia, Puglia, Calabria, Sardegna.

Lombardia 104.547 (+243, +0,2%; ieri +224)
Piemonte 34.241 (+74, +0,2%; ieri +127)
Emilia-Romagna 34.225 (+133*, +0,4%; ieri +121)
Veneto 25.609 (+186, +0,7%; ieri +176)
Marche 7.703 (+24, +0,3%; ieri +29)
Liguria 12.407 (+78, +0,6%; ieri +158)
Campania 10.089 (+149, +1,5%; ieri +208)
Toscana 13.665 (+143, +1,1%; ieri +99)
Sicilia 5.846 (+98****, +1,7%; ieri +179)
Lazio 14.179 (+197, +1,4%; ieri +193)
Friuli-Venezia Giulia 4.345 (+33, +0,8%; ieri +39)
Abruzzo 4.137 (nessun nuovo caso**; ieri +54)
Puglia 6.944 (+108, +1,6%; ieri +84)
Umbria 2.192 (+32, +1,5%; ieri +21)
Bolzano 3.281 (+26, +0,8%; ieri +72)
Calabria 1.810 (+25***, +1,4%; ieri +28)
Sardegna 3.167 (+59, +1,9%; ieri +66)
Valle d’Aosta 1.276 (nessun nuovo caso; ieri +8)
Trento 5.689 (+22, +0,4%; ieri +18)
Molise 586 (+5, +0,9%; ieri +3)
Basilicata 631 (+3, +0,5%; ieri nessun nuovo caso)

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.