L’aumento delle temperature porta ansia e depressione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Idisturbi mentali crescono proporzionalmente all’aumento della temperatura. Lo dimostra un nuovo studio del Massachusetts Institute of technology (Mit) che ha seguito l’andamento psicologico e psichiatrico di oltre 2 milioni di cittadini statunitensi per 10 anni, mettendolo in relazione con i dati meteorologici sulle oscillazioni del clima nelle aree in cui vivevano. Le informazioni provengono dalla più vasta banca dati al mondo in materia, il “Sistema di Sorveglianza Usa per la prevenzione dei fattori di rischio comportamentali”. 

Lo studio

I ricercatori hanno osservato come, a fronte del generale aumento di un grado Celsius, le patologie psicologiche di media entità – quali depressione, stati di ansia, insonnia, paure, malesseri psichici generalizzati lievi – salgono del 2%. Il rapporto – pubblicato sulla rivista scientifica di settore Pnas – ha anche studiato gli effetti delle precipitazioni intense sull’umore delle persone, rilevando che 30 giorni di pioggia abbinati ad un caldo più intenso del normale peggiorano gli stati depressivi e la salute mentale.

Il team guidato da Nick Obradovich ha infine voluto analizzare anche l‘effetto che ha avuto l’uragano Katrina – il devastante ciclone tropicale che colpì gli Stati Uniti nell’agosto del 2005 facendo oltre 1800 vittime – sulle persone che vivevano nell’area colpita: tra queste, i disturbi mentali sono saliti del 4%. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.