Ironia e senso dell'umorismo fanno bene alla coppia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29

Una risata vi seppellirà!”, recitava un noto motto rivoluzionario di fine '800. Ebbene, la teoria è valida se attuata contro un regime ditattoriale, ma di certo non vale se applicata agli…innamorati.

La ricerca

E' infatti stato provato l'esatto contrario: un pizzico di ironia e senso dell'umorismo può far solo bene al rapporto di coppia. Lo rileva una ricerca tedesca fatta dalla Martin Luther University Halle-Wittenberg – e pubblicata sulla rivista Journal of Research in Personality – secondo cui se i partner condividono risate e accettano di prendersi reciprocamente in giro bonariamente tendono ad essere più soddisfatti delle loro relazioni. Ma attenzione, conta la misura: il gioco deve essere equilibrato e non aggressivo: temere di essere presi in giro (il termine specifico è “gelotofobia”) ha invece un impatto negativo sul rapporto di coppia, portando a una minore soddisfazione generale, anche dal punto di vista sessuale.

Come cavarsela, dunque? Ciò che fa la differenza, dicono gli studiosi, è accettare che l'ironia venga rivolta verso se stessi: alcune persone temono questo atteggiamento, perché lo vedono legato alla derisione, altre amano essere al centro dell'attenzione e provocare intenzionalmente situazioni che fanno ridere gli altri. Per lo studio sono state condotte interviste online che hanno riguardato 154 coppie eterosessuali che hanno risposto separatamente alle domande su come gestivano le risate e le prese in giro calcolando il rispettivo “gradimento”. Si è così riscontrato che qunado fra i partner vi era sintonia – entrambi erano un po' ironici l'uno con l'altro senza però arrivare ad essere offensivi –  le relazioni erano maggiormente felici e divertenti, anche dal punto di vista dell'intesa sessuale. Una risata, dunque, vi soddisferà!

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.