MARTEDÌ 12 MAGGIO 2015, 10:35, IN TERRIS

LUNEDÌ ESCE IL NUOVO ALBUM DI INEDI DEI NOMADI: “LASCIA IL SEGNO”

Un invito a vivere la vita in pienezza dalla seconda band più longeva al mondo

MILENA CASTIGLI
LUNEDÌ ESCE IL NUOVO ALBUM DI INEDI DEI NOMADI: “LASCIA IL SEGNO”
LUNEDÌ ESCE IL NUOVO ALBUM DI INEDI DEI NOMADI: “LASCIA IL SEGNO”
I Nomadi lasciano il segno. Non è solo un modo di dire riferito alla band più longeva al mondo – escludendo i Rolling Stones – con i loro 52 anni di carriera, ma del titolo del nuovo album di inediti del gruppo musicale di Beppe Carletti e Augusto Daolio. “Lascia il segno” è infatti il titolo scelto dell’ultima fatica della band pop-rock nostrana (la 78esima contando dischi registrati in studio, dal vivo e raccolte varie) ed è un invito a non vivere passivamente il proprio passaggio sulla Terra: “Mi rendo conto – spiega il leader storico Beppe Carletti - che col narcisismo di questi tempi il messaggio potrebbe essere equivocato. Ma i valori di libertà e rispetto che i Nomadi hanno sempre cantato parlano chiaro sul senso della frase”.

Anche se il disco uscirà solo il 17 maggio, in radio sta già girando da giorni il singolo di lancio, “Non c’è tempo da perdere”, un titolo che suona ironico e al contempo simpatico per una band che ne ha fatta di strada dal lontano 1963, anno di fondazione. “Dicono che siamo fuori target, - spiega Carletti in merito la longevità della band - noi siamo fuori target da sempre, posto che vorrei sapere esattamente cos'è un target. Ed è proprio per questo che continuiamo. Perché siamo sempre uguali a noi stessi. E anche il nostro pubblico”.

“Lascia il segno” uscirà con un calendarietto pieghevole in cui per ogni mese dell'anno ci sono segnate le date storiche della band (giorno di nascita dei componenti, concerti più importanti, incontri con Dalai Lama e Papa) e un ricco libretto di foto: “Bisogna sempre dare qualcosa di più, sennò il disco chi lo compra ormai?”. Probabilmente le migliaia di fans di tutte le età hanno amato canzoni indimenticabili come “Dio è morto” e “Vagabondo”. Auguriamo ai Nomadi che il loro viaggio nella musica italiana non termini per ancora molti anni.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
Piazza Fontana
STRAGE DI PIAZZA FONTANA| ANNIVERSARIO

Mattarella:
"Cercare la verità"

Il capo dello Stato ricorda le vittime dell'attentato che aprì la stagione degli "anni di Piombo"
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani