MARTEDÌ 12 MAGGIO 2015, 005:00, IN TERRIS

LA BERLINER AL VOTO PER IL NUOVO DIRETTORE

Impazzisce il toto dei candidati ma non si escludono sorprese: i papabili sono Thielemann e Gustavo Dudamel, attualmente a Los Angeles

REDAZIONE
LA BERLINER AL VOTO PER IL NUOVO DIRETTORE
LA BERLINER AL VOTO PER IL NUOVO DIRETTORE
Si sta decidendo in queste ore l’incarico forse più ambito della musica: il direttore dei Berliner Philharmoniker, una delle più prestigiose orchestre sinfoniche del mondo. I 124 musicisti della gloriosa orchestra tedesca si riuniscono in gran segreto per eleggere il successore di Simon Rattle. Possono essere eletti, almeno in teoria, tutti i direttori d’orchestra viventi: sono molti quelli che ci sperano, molti altri invece, per evitare delusioni, si sono detti indisponibili. La rosa di nomi dunque si restringe a pochi ma, come fu per Abbado e Rattle, non si escludono sorprese. In passato è accaduto che il direttore venisse eletto “per acclamazione di popolo”, sull’onda del successo degli ultimi concerti. Ma la filarmonica si trova di fronte ad un grande quesito: proseguire sulla strada innovativa di Abbado e Rattle, o riallacciarsi alla grande tradizione, al famoso "suono tedesco", che fu di Karajan e che sembra oggi smarrito.

Nella lista dei giovani che proietterebbero l'orchestra nell'orbita moderna del XXI secolo troviamo il venezuelano Gustavo Dudamel, di 34 anni, il canadese Yannick Nezet-Seguin, che di anni ne ha 40 e il più quotato tra i giovani, il lettone Andris Nelsons, che di anni ne ha 36. Dall’altra parte troviamo Christian Thielemann, di 56 anni, ex assistente di Karajan e campione delle virtù germaniche, il migliore direttore tedesco vivente; tra i papabili ci sono anche i grandi direttori d’orchestra, come Daniel Barenboim o Riccardo Muti.

L’elezione del direttore ricorda, in parte, il conclave della Sistina: i 124 musicisti, con l’obbligo del silenzio, si riuniscono per votare in un luogo segreto senza cellulari. Nella prima elezione ognuno può fare un nome; si passa poi alla stesura di una “short list” e si procede a votare fino al raggiungimento di una chiara maggioranza. La tanto attesa “fumata bianca” si attende già nelle prime ore di questa sera.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il premier Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Dublino e relocation scogli in discussione Ue"

Lo ha detto il premier italiano dal summit europeo di Bruxelles
L'esito del voto sul Biotestamento (Lapresse)

Congiura contro la vita

Il cupo sodalizio tra Pd e Movimento 5 stelle sul fine vita ha determinato al Senato della Repubblica...
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Nessun favoritismo, non mi dimetto"

Il sottosegretario ospite a 'Otto e mezzo'. Scontro con Travaglio: "Fossi stata uomo non mi avrebbe tratta...
Andrea La Rosa
ANDREA LA ROSA

Ex calciatore ucciso: fermati madre e figlio

Il corpo era nel bagagliaio dell’auto guidata da Antonietta Biancaniello
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Ambulanza (repertorio)
FRANCIA

Treno travolge uno scuolabus: almeno 4 morti

Tragico incidente a Millas, vicino al confine con la Spagna. Due bambini tra le vittime
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"