GIOVEDÌ 11 GIUGNO 2015, 17:12, IN TERRIS

IRAN, DOPO TRE ANNI RINASCE L'ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE

Mercoledì ha ripreso la sua attività dopo la pausa per problemi economici

REDAZIONE
IRAN, DOPO TRE ANNI RINASCE L'ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE
IRAN, DOPO TRE ANNI RINASCE L'ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE
Dopo tre anni di silenzio, a causa di problemi finanziari, l'orchestra sinfonica nazionale iraniana ha ripreso mercoledì la sua attività: con un concerto- evento condotto dal maestro Farhad Fakhreddini, al Vahdat Hall di Teheran alla quale erano presenti ospiti di rilievo come il ministro degli esteri Mohammad Javad Zarif ed il ministro della cultura e dell'Orientamento islamico Alì Jannatì insieme ad altri responsabili iraniani ed ambasciatori e rappresentanti diplomatici stranieri residenti a Teheran.



Il virtuoso del Tar iraniano Keyvan Saket ed i vocalisti Salar Aqili e Mohammad Motamedi hanno accompagnato l'esibizione che il maestro 78enne, Fakhreddini ha definito soddisfacente: fondatore dell'orchestra nel 1998, si era dimesso nel 2009 dopo che la direzione dell'orchestra era stata affidata alla Roudaki Foundation, mentre nel 2005 il compositore ebbe il massimo riconoscimento culturale dell'Iran, sino nel 2008 a comparire in un francobollo. L'orchestra nazionale era stata poi sciolta per mancanza di fondi nell'ottobre 2012, in una delle fasi più critiche per l'economia del paese, con il rial, la valuta nazionale, che a inizio mese aveva perso il 35% del suo valore sul dollaro a causa delle sanzioni imposte dai Paesi occidentali. Ora  le attività dell'orchestra riprenderanno a tutti gli effetti, e dal primo al tre luglio, suonerà al Vahdat Hall di Teheran.



La notizia della chiusura, aveva suscitato la curiosità nazionale e i media iraniani avevano sottolineato come essa fosse un effetto collaterale delle misure restrittive causate dal contestato programma nucleare di Teheran: intanto il presidente Hassan Rohani aveva annunciato che il governo avrebbe fatto il massimo per farla rinascere. Una vicenda quindi che si è intrecciata anche con le vicende politiche della Repubblica islamica, in particolare con la rivolta dell'Onda Verde contro la rielezione nell'estate 2009 dell'ex presidente ultraconservatore, Mahmoud Ahmadinejad. In occasione di un concerto organizzato all'Auditorium di Roma nel gennaio 2010 dall'ambasciata iraniana in Italia, alcuni musicisti decisero di indossare braccialetti verdi in segno di solidarietà con il movimento riformista.


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano