LUNEDÌ 11 FEBBRAIO 2019, 11:00, IN TERRIS


SANREMO 2019

Cristicchi e quella poesia contemplata nel silenzio

Il cantautore romano conquista l'Ariston con "Abbi cura di me". Un'intima riflessione, tra fede e bellezza

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Simone Cristicchi a Sanremo 2019
Simone Cristicchi a Sanremo 2019
P

remio alla Miglior composizione e alla Miglior interpretazione. Un risultato non certo casuale ascoltando (e riascoltando) la sua canzone. Lui è un artista completo, un cantante dotato di un invidiabile timbro vocale ma, soprattutto, di una carica interpretativa fuori del comune. Simone Cristicchi, ancora una volta, è stato capace di regalare al Festival di Sanremo non solo una canzone di qualità ma l'ennesima grande interpretazione, intensa, emozionante, con un'intimità palpabile e che, in qualche modo, ne ha messo in evidenza la costruzione, avvenuta attraverso vere e proprie esperienze di vita. Abbi cura di me è riuscita a entrare nel cuore degli ascoltatori come accadde nel 2007, quando Cristicchi si aggiudicò la vittoria con Ti regalerò una rosa. Questa volta il successo, perlomeno in classifica, non è arrivato ma ancora una volta il cantautore romano è riuscito a far breccia nei cuori del pubblico, a fronte di un testo che in molti suoi passaggi risuona di atmosfere che rispecchiano indirettamente la realtà del nostro tempo ma, in qualche modo, anche l'antidoto ai suoi retaggi che, in molti casi, si nasconde nella fede.


"Un cristiano inconsapevole"

Cristicchi lo ha ripetuto più volte durante le sue interviste: "Le persone più gioiose e felici che ho incontrato, sono quelle appartate dal mondo, ma non per una questione di fuga o di snobismo. Nel silenzio ci si connette a qualcosa". Quel "qualcosa", secondo il cantautore, è da ricercare in un intimo confronto con se stessi, nel calarsi appieno nella bellezza di ciò che ci circonda, sganciando la nostra mente dalle costrizioni frenetiche del quotidiano: "Siamo invasi ogni giorno da mille progetti, da mille informazioni, mille immagini, siamo continuamente collegati e connessi con la realtà virtuale. Così si perde interesse per le grandi domande dell’esistenza". Raccontando poi un'altra esperienza, Cristicchi ha spiegato di aver aperto gli occhi sulla fede quando un suo amico monaco lo definì "un cristiano inconsapevole: credo che occorra ritornare alle priorità della vita.  Siamo noi stessi che ci dobbiamo risvegliare e capire l’importanza della vita. In realtà c’è tanta bellezza che ci circonda, la meraviglia di esserci e di partecipare".


La riflessione

"La vita è l'unico miracolo a cui non puoi non credere, perché tutto è un miracolo tutto quello che vedi". Così recita in un passaggio la canzone del cantautore che, in questi versi, racchiude buona parte del senso della sua riflessione: la vita non ha bisogno del chiasso o del clamore ma di una conoscenza di se stessi e della bellezza che ci circonda contemplabile solo nel silenzio. Tra questi, i luoghi di culto (diversi monasteri) da lui visitati, inseriti in un contesto paesaggistico che rende la meditazione più spontanea. Tematiche profonde, condensate in una canzone che, già al primo ascolto, ha saputo conquistare e commuovere il pubblico, oltre che far riflettere sulla vita di oggi e sulla bellezza che, magari per troppa frenesia, sfugge al nostro sguardo.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Friday for Future

Custodire la nostra casa Terra

E'stato programmato il primo sciopero globale della storia con circa 150 paesi della Terra, per la tutela del clima...
Il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio
ELEZIONI

Regionali Umbria, Rousseau dice sì al patto civico

La base grillina ha espresso la sua preferenza con il 60% di voti favorevoli
Un pompiere
TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO)

Incendio in un capannone, due feriti gravi

Ustionati tre operai, due in codice rosso. Sono i dipendenti di una ditta che lavora cannabis legale
Uno degli atolli di Kiribati
OCEANIA

Kiribati, la battaglia per il clima dell'arcipelago che affonda

I giovani gilbertesi al fianco di Greta contro il riscaldamento globale che rischia di accelerare la scomparsa della loro terra
La cantante Emma Marrone al Festival di Sanremo 2013
CANTANTI

Emma Marrone si ferma: "Devo affrontare un problema di salute"

La vicinanza dei colleghi, da Pausini a Nek: "Forza, siamo tutti con te"
I disordini a Torino del 9 febbraio - Foto La Stampa
TORINO

Operazione della Digos contro anarchici: due arresti e 37 indagati

I divieti di dimora sono undici, anche cittadini stranieri. La sera della protesta fermate già undici persone
Staff dell'Oim in Libia - Foto © Organizzazione mondiale per le migrazioni
IMMIGRAZIONE

Libia: migrante in fuga ucciso con un colpo di arma da fuoco

L'uomo, di origini sudanesi, faceva parte di un di persone riportate a terra dalla Guardica costiera Libica
Washington. Transenne nella zona di Columbia Heights
USA

Spari a Columbia Heights: paura a Washington

Ancora non chiara la dinamica, i colpi esplosi non lontano dalla Casa Bianca. Almeno un morto e sei feriti, due gravi
Manifesto con simboli politici

Vino nuovo in nuovi otri

In un mese e mezzo la politica italiana è stata fortemente modificata da eventi rapidissimi che hanno sortito...
Papa Francesco con un bambino malato - Foto © L'Eco di San Gabriele

Chi ha paura di Papa Francesco?

Se i social fossero uno specchio veritiero della realtà, dovrebbe esserci uno scisma al giorno. E invece,...
Roma-Basaksehir 4-0. Nicolò Zaniolo esulta dopo aver siglato il tris giallorosso - Foto © Twitter
EUROPA LEAGUE

Roma sul velluto, Basaksehir affondato: 4-0

All'Olimpico apre un'autorete di Caiçara, poi Dzeko, Zaniolo e Kluivert. La Lazio cade a Cluj
L'ex presidente Ben Ali
TUNISIA

Ben Ali, il presidente deposto dalla Primavera araba

Al potere dall'87 al 2011, quando la rivoluzione popolare lo destituì: l'ex presidente è morto in Arabia...