MERCOLEDÌ 08 APRILE 2015, 19:08, IN TERRIS

BOB DYLAN SCEGLIE L'ITALIA, 4 DATE NEL BEL PAESE TRA GIUGNO E LUGLIO

Il bardo del folk ha deciso location con caratteristiche differenti

AUTORE OSPITE
BOB DYLAN SCEGLIE L'ITALIA, 4 DATE NEL BEL PAESE TRA GIUGNO E LUGLIO
BOB DYLAN SCEGLIE L'ITALIA, 4 DATE NEL BEL PAESE TRA GIUGNO E LUGLIO
L’estate italiana si arricchisce di musica con le tre date che Bob Dylan ha fissato nel paese, che faranno sognare generazioni intere di fans. Il Bardo del rock ha scelto di esibirsi, oltre al doppio appuntamento con De Gregori il prossimo 1 luglio al Lucca Summer Festival, in location con caratteristiche diverse: passerà dal fascino collinare di S.Daniele del Friuli il 27 giugno, per attraversare la bellezza senza tempo delle terme di Caracalla a Roma il 29 dello stesso mese, per concludere il primo luglio con una data al Pala Alpitour di Torino.

L’ennesimo tour del cantautore servirà anche a promuovere il suo nuovo album da studio, “Shadows in the night, il numero 36 nella carriera dell’artista americano, che fa seguito all’ultimo successo mondiale “Tempest”, pubblicato nel 2012. I cinque album che erano usciti prima, nell'arco di 15 anni, sono riconosciuti come alcuni tra i migliori della sua gloriosa carriera. Inoltre, “Time Out of Mind”, del 1997, disco di platino, gli è valso numerosi Grammy, tra cui quello come Album of the Year, mentre “Love and Theft”, anch’esso disco di platino, ha ottenuto numerose candidature ai Grammi e una statuetta nella categoria Best Contemporary Folk Album. “Modern Times”, uscito nel 2006 è diventato uno dei dischi più amati, con oltre 2,5 milioni di copie vendute nel mondo e due Grammy. “Together Through Life” è stato il suo primo album a debuttare al numero 1 sia negli Usa che ne Regno Unito, e in altri 5 paesi, superando il tetto del milione di copie vendute.

Il maestro del folk nella sua carriera ha venduto oltre 125 milioni di dischi nel mondo. Tanto che a febbraio di quest’anno, a Los Angeles, Bob Dylan è stato insignito del premio MusiCares Person of the Year e nel 2012 ha ricevuto la Medaglia presidenziale della libertà, la più alta onorificenza civile degli Stati Uniti, conferitagli proprio dal presidente Obama. Nel 2008 è stato insignito di uno speciale Premio Pulizer per “il suo profondi impatto sulla musica pop e sulla cultura americana, grazie ai testi dalla straordinaria forza poetica”. Nonostante i tempi della ribellione e della lotta siano terminati, la sua musica continua a incantare generazioni di nostalgici, ma anche di giovani che riescono a riconoscere la grandezza delle sue canzoni.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Megan e Harry
REGNO UNITO

Il 19 maggio le nozze di Harry e Megan

Il matrimonio sarà celebrato nella cappella di San Giorgio del castello di Windsor