Viaggi di Pasqua: a Fiumicino oltre 450mila passeggeri in 6 giorni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53

All’aeroporto di Fiumicino, nei sei giorni che caratterizzano il ponte pasquale, da domani al 19 Aprile, transiteranno oltre 450 mila passeggeri complessivi, tra partenze ed arrivi. La parte prevalente sarà rappresentata dai flussi per le destinazioni europee: Spagna, Francia e Germania con in testa Madrid, Barcellona, Parigi, Amsterdam Francoforte e Monaco, a cui si aggiungono i voli verso le località vacanziere come Malaga, Las Palmas, Santorini e Dubrovnik.

Le destinazioni scelte

Attese buone performance anche dalle destinazioni di lungo raggio del Nord America che beneficeranno dei molti collegamenti verso New York, Boston, Miami, Dallas, Chicago, Charlotte, Philadelphia, Washington, Atlanta, Toronto e Montreal. Completano il quadro le destinazioni del Medio Oriente con Dubai, Doha e Abu Dhabi.

Allo scalo romano entrano così nel vivo ed assai sostenuti, come non si registrava ormai dalla Pasqua del 2019, i movimenti vacanzieri sia in partenza sia in arrivo. Significativo, in particolare, vedere nei Terminal 1 e 3 molti turisti in arrivo pronti a trascorrere in Italia le festività in diverse località turistiche o città d’arte, a scandire così una nuova fase di ripartenza dopo due anni di pandemia. Tra questi, si segnalano diversi turisti europei che si fermeranno mediamente a Roma tra i tre e i cinque giorni.

“Abbiamo deciso di trascorrere tre giorni nella città eterna – spiega una coppia proveniente dalla Gran Bretagna riportata da Ansa – Era da tempo che non viaggiavamo ed è la nostra prima volta qui”. Fa eco un gruppo di viaggiatori tedeschi: “Ci fermiamo fino a domenica e non vediamo l’ora di visitare il Colosseo, San Pietro ed altri luoghi pieni di storia. Speriamo, nonostante la guerra, sia una Pasqua di ripartenza dopo l’emergenza Covid”.

“Da due anni ormai non viaggiavamo più – racconta una mamma spagnola appena sbarcata a Fiumicino con le sue due figlie – Rimaniamo a Roma per una settimana ed è un segnale, speriamo, di ritorno alla vita ed ai viaggi. Saremo anche alla Via Crucis del Papa venerdì e pregheremo per la pace, con il Papa”. Tra bagagli e carrelli spuntano, qua e là, anche uova di pasqua da portare in viaggio o in dono.

“Sono giorni che registriamo un buon flusso anche di passeggeri statunitensi – riferisce un operatore turistico nella zona arrivi – che, dopo essere sbarcati allo scalo romano, si dirigono poi verse mete tradizionali oppure raggiungono Civitavecchia per imbarcarsi per una crociera nel Mediterraneo”. In questi giorni di maggior afflusso, sono peraltro elevati all’interno dei Terminal gli standard di assistenza di Aeroporti di Roma per i passeggeri in transito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.