Turismo: ecco cos’è Utravel, la start up di Alpitour per gli under 30

In pochi mesi 6.000 viaggiatori e 60 mila iscritti online si sono affidati alla start up per organizzare i propri viaggi creati in base ai propri desideri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:15
start up

Alla ricerca della vacanza giusta? Dubbi su come organizzare il prossimo viaggio? Ecco che con Utravel nasce un nuovo modo di viaggiare che sta rivoluzionando le logiche delle vacanze fra i più giovani. Utravel è una dinamica start up frutto dell’intuizione di un team di ragazzi del Gruppo Alpitour. Nasce dalla passione di un gruppo di neolaureati, in meno di due anni è diventata la principale realtà di viaggi dedicata agli under 30, proiettata a imprimere una nuova filosofia di viaggio: più della destinazione, conta il mood con cui si vuole esplorare il mondo. In un’epoca in cui i millennial e la generazione Z sono abituati a fruire contenuti personalizzati, on demand e affini alla propria identità. Utravel ha voluto trasferire lo stesso paradigma ai viaggi.

Dove si può andare e come

Le mete sono molteplici e in ogni angolo del mondo, l’unica condizione è filtrare in base ai propri desideri per avere la combinazione perfetta. Finora 6.000 viaggiatori sono partiti verso nuove destinazioni, con una crescita del 127% negli ultimi sei mesi. Prima dell’emergenza, la start up ha segnato un incremento del 94% sugli ordini rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Online la comunità di utenti ha raggiunto i 60 mila iscritti sui principali social media.

La start up ha continuato a lavorare anche durate il lockdown

La start up, con sede presso le Ogr di Torino, non si è fermata nemmeno durante il lockdown. “Abbiamo continuato a lavorare costantemente con il team – spiega Gianluca Di Donato, managing director di Utravel – per trovare nuove strade, collaborazioni e spunti innovativi ed ecosostenibili, alla base del nostro Dna. Abbiamo stretto diverse partnership, come quelle con VGen e The Faculty App, altre sono in dirittura di arrivo. Per l’estate abbiamo previsto un focus sull’Italia, con itinerari ad hoc, esperienze in barca a vela e trekking sulle Dolomiti“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.