Vortice nel Mar Mediterraneo, arrivano temporali diffusi nel fine settimana

La perturbazione acquisterà forza, ma già da domenica 5 settembre è previsto un miglioramento. In calo anche le temperature

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:05

L’autunno è alle porte e la bella stagione è già alle spalle. Lo conferma il meteo in arrivo per il prossimo weekend, caratterizzato da temporali. Saranno spinti verso l’Italia da vortice in formazione sul Mar Mediterraneo. Ma già da domenica si prevede un miglioramento.

Lo indicano le previsioni del sito iLMeteo.it. “Dopo un giovedì in gran parte soleggiato, da venerdì le nubi aumenteranno via via più diffusamente al Nordovest e poi dalla Sardegna verso le regioni centrali”, si legge in una nota de iLMeteo.it.

Alcune precipitazioni potranno interessare le Alpi occidentali del Piemonte e i rilievi della Liguria, mentre in Sardegna sono attesi temporali prima sulle province meridionali e poi su quelle orientali.

Le previsioni indicano inoltre che durante il weekend la perturbazione acquisterà forza, generando forti temporali a partire da Lazio e Toscana e poi su Umbria, Marche, Abruzzo, Molise e quindi Puglia, Basilicata e Campania. Previsti fenomeni locali su Calabria e Sicilia. “I fenomeni atmosferici potranno risultare particolarmente forti creando improvvisi allagamenti”, si legge nella nota.

Domenica 5 settembre la perturbazione interesserà ancora il Sud, con Appennino laziale e abruzzese e Alpi centro-occidentali, sul resto delle regioni tornerà a splendere il sole. “Le temperature – conclude la nota – subiranno una fisiologica diminuzione in presenza di precipitazioni, aumenteranno leggermente dove sarà più soleggiato”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.