Ancora tanti gli stati d’emergenza attivi legati al “clima pazzo”

In totale, gli elenchi della Protezione Civile raccolgono 123 emergenze nate a fronte di eventi meteo-idrogeologici eccezionali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:04

Tra poco – il 31 marzo – manderemo in soffitta lo stato di emergenza per il Covid 19. Eppure, ricorda il Sole24Ore, ci sono anche altre emergenze ancora aperte. Nello specifico, sono ancora 19 gli eventi calamitosi straordinari per cui è ancora “attivo” il potere “speciale” di intervento conferito dal Governo alle amministrazioni competenti, con il supporto della Protezione civile.

Tra questi, molti riguardano il “clima pazzo” vale a dire le conseguenze di eventi meteo straordinari per potenza distruttiva. Come il nubifragio record che lo scorso ottobre ha colpito l’Alessandrino; lo stato di emergenza finirà il prossimo 23 dicembre. Come non ricordare il maltempo che colpì nel dicembre 2020 il Friuli Venezia Giulia: lo stato d’emergenza si concluderà a fine giugno. A questi si aggiunge la proroga al 10 settembre 2022 della crisi nel Bellunese, scoppiata in seguito agli allagamenti e frane che nell’agosto 2020 portarono all’abbattimento di centinaia di alberi.

Ma non solo meteo: anche gli eventi naturali dovuti a vulcani e terremoti non sono da meno. Finirà nel 2022 lo stato d’emergenza attivato post terremoto del dicembre 2018 sul fianco orientale dell’Etna. Per ultimo, tra gli stati di emergenza più recenti, c’è quello per l’isola di Vulcano nell’arcipelago delle Eolie, dove a fine 2021 si è registrata un’eccessiva concentrazione di gas vulcanici nocivi.

Il bilancio conplessivo

In totale, gli elenchi raccolgono 123 emergenze nate a fronte di eventi meteo-idrogeologici eccezionali; 9 a fronte di eventi sismico-vulcanici; 15 legati a crisi internazionali, 4 non gestiti dalla Protezione civile e 8 per far fronte a rischi ambientali, sanitari, tecnologici o incendi. Tra questi ultimi, l’ordinanza “speciale” per la pandemia di Covid – in scadenza giovedì prossimo – l’unica emergenza di carattere nazionale tra quelle censite negli elenchi sugli stati emergenziali raccolti dalla Protezione civile.

Su 159 stati di emergenza dichiarati o prorogati negli ultimi dieci anni, infatti, 39 emergenze sono di carattere regionale e 15 internazionali (tra cui le ultime due per la crisi in Ucraina) e 105 provinciali o in località definite.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.