Ribaltone delle condizioni meteo nel fine settimana

Dopo l'inizio di Giugno all'insegna dell'estate, tornano le piogge su gran parte del Paese con abbassamento delle temperature

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:49

Per quanti si erano illusi che l’estate fosse ormai arrivata, brutte notizie: nel prossimo weekend assisteremo a un repentino cambiamento. Da un boom delle temperature, con caldo afoso, a una vera e propria parentesi caratterizzata da violenti temporali e grandine, che potranno colpire molte regioni d’Italia. Lo annunciano gli esperti de Il Meteo.it.

Nonostante l’anticiclone africano attualmente presente, la novella alta pressione mostrerà sempre di più le sue debolezze.
Passeremo insomma da una fase calda e afosa per tutti a una nuova sventagliata temporalesca, attesa soprattutto nella seconda parte del fine settimana.

Le previsioni per il weekend

Partendo da sabato già nel mattino si avranno i primi sentori di un cambiamento sulle aree più Nord del Paese e su alcuni angoli dei versanti tirrenici del Centro. Qui una maggior presenza di nubi potrà scatenari i primi temporali sui rilievi del Nordovest, qualche debole piovasco sulla Sardegna e sulle coste laziali.
Nonostante la presenza di nubi, sul resto del Paese il quadro meteorologico si manterrà comunque asciutto.
Tra il pomeriggio e fino alle prime ore della sera numerosi focolai temporaleschi avvolgeranno le zone alpineprealpine ma con possibili e temporanei coinvolgimenti delle pianure piemontesi e lombarde. Rischio di pioggia anche su alcuni tratti pianeggianti dell’Emilia Romagna e del Triveneto. Altrove la situazione si manterrà invece più tranquilla e asciutta, in un contesto climatico sempre molto caldo ed afoso.

L’anticiclone mostrerà in seguito ulteriori segni di cedimento. La domenica sarà all’insegna dell’instabilità. Già dal mattino rovesci temporali anche con grandine colpiranno praticamente tutte le regioni del Nordest, la Sardegna fino ad alcuni tratti del Lazio specialmente i settori costieri.
Peggioramento anche sul Nord, fatta eccezione per la parte più occidentale. Al Centro sotto osservazione saranno soprattutto l’area appenninica, tutto il comparto tirrenico e ancora una volta la Sardegna.
Su queste regioni ci attendiamo un generale calo delle temperature, mentre sul Mezzogiorno proseguirà quasi senza intoppi la fase tipicamente estiva. Solo verso sera qualche piovasco potrà raggiungere i settori più settentrionali della Campania.

Nei giorni successivi l’alta pressione non riuscirà a tornare forte sul bacino del Mediterraneo, gioco forza sull’Italia continueremo a vivere un contesto meteorologico a tratti capriccioso, anche nel corso della prossima settimana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.