Ponte del 2 Giugno, cosa ci riserva il meteo

Meteo in progressiva stabilizzazione e belle giornate, ma occhio a qualche possibile rovescio su alcune regioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:43

Molte persone attendono il ponte del 2 Giugno per tornare, finalmente, a un po’ di normalità.

Infatti, con molte regioni ormai vicine ai numeri da zona bianca, l’emergenza Covid sembra allentare la sua morsa e si può tornare a organizzare escursioni e gite fuori porta.

Il prossimo weekend e il ponte del 2 Giugno vedranno l’azione di un moderato sussulto dell’alta pressione, ma, come affermano gli esperti de Il Meteo.it, continuerà a rimanere elevato il rischio di qualche temporale e locali grandinate.

Previsioni

L’alta pressione sub-tropicale sta cercando di imporsi in sede mediterranea, cosa che fino ad ora non gli è mai riuscita del tutto nel corso di questa primavera ben diversa rispetto a quella degli ultimi anni.
Anche se il meteo continua a riservarci qualche incertezza, a confermarci una maggior ingerenza dell’anticiclone africano sono le temperature che stanno facendo registrare un generale, seppur contenuto, aumento.

Nei prossimi giorni il meteo sarà ancora positivamente influenzato dalla presenza dell’alta pressione, ma dovrà comunque fare i conti con un elemento di disturbo. Dal nord Europa infatti, scenderà in direzione dei Balcani un vortice di bassa pressione che farà affluire masse d’aria più fresca verso il Mare Nostrum. Il contrasto tra le temperature relativamente calde l’aria più fresca in arrivo dal nordest europeo, favorirà dunque lo sviluppo di temporali sparsi, anche improvvisi e imprevedibili, accompagnati spesso da forti raffiche di vento e pure da locali grandinate.

Questi fenomeni avranno inizio già tra il tardo pomeriggio di sabato la serata di domenica, soprattutto nelle regioni alpine e prealpine e nei comparti centrali e del Triveneto. Non si esclude che qualche improvviso rovescio temporalesco possa spingersi fin verso le adiacenti pianure.

Nonostante una maggiore presenza di nubi, sul resto del Paese il contesto meteorologico si manterrà più asciutto. Attenzione però ai venti che soprattutto da domenica inizieranno a rinforzare dai quadranti nord-orientali specie al Nord e lungo il versante Adriatico, dove avvertiremo anche un più evidente calo termico.

I giorni del ponte del 2 Giugno

In seguito da lunedì 31 fino a mercoledì 2 Giugno, la circolazione generale manterrà un assetto molto simile ed il meteo non riuscirà ancora a garantirci una salda e totale stabilità atmosferica. Insomma, nonostante si prevedano condizioni tutto sommato discrete, nelle ore più calde pomeridiane potranno verificarsi piovaschi sui rilievi alpini e lungo il comparto appenninico centrale.

L’alta pressione, tuttavia, continuerà comunque a spingersi verso il Mediterraneo e le masse d’aria fresca si vedranno così costrette a spostarsi sempre più verso est, preludio all’arrivo di una fase ancora più stabile e soleggiata attesa per i giorni successivi al Ponte.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.