Natale: regalare un’esperienza

Pensare al domani, cominciando a organizzare delle piccole gite culturali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:12
natale

Sono mesi difficili per tutti, centinaia di morti al giorno che moltiplicati per tutti i Paesi del mondo colpiti dalla pandemia diventano migliaia. Migliaia di persone che non ci sono più… tutto questo merita il rispetto delle regole e tutte le precauzioni possibili, obbligatorie o meno. Con la dovuta premessa quindi si può segnalare una piccola-grande iniziativa che aiuta a guardare al futuro, a rasserenarsi e a compiere un gesto di solidarietà nei confronti di chi è meno fortunato ed anche della cultura, settore molto segnato da questa emergenza sanitaria. Di seguito l’idea per una visita culturale da realizzare non appena sarà possibile!

Un regalo sospeso a Venaria

Si chiama “Un presente x il futuro” l’iniziativa di solidarietà messa in campo dalla Città di Venaria con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, al Centro Conservazione e Restauro e alla Fondazione Via Maestra in collaborazione con il mondo del commercio locale.

Oltre ad iniziative per il sostegno al commercio del territorio, il Comune alle porte di Torino ha dunque lanciato questa campagna attraverso la quale chi fa acquisti nei negozi cittadini potrà lasciare all’interno di un’apposita scatola buoni acquisto e prodotti vari, esclusi quelli alimentari già oggetto di altre raccolte.

Regalare cultura

All’iniziative ha aderito anche il mondo della cultura cittadino, che ha messo a disposizione, come regali sospesi, voucher per visitare, non appena sarà di nuovo possibile, la Reggia con i suoi Giardini e il Centro Conservazione e Restauro, e assistere a spettacoli al Teatro della Concordia. Le diverse iniziative sono realizzate in collaborazione con i commercianti di Venaria, le parrocchie, le Caritas e le organizzazioni cittadine di volontariato che si occuperanno della distribuzione dei regali sospesi alle famiglie più bisognose.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.