A tavola con il Nobile

Il borgo toscano di Montepulciano riparte nel segno del gusto e degli enoturisti italiani. In cartellone un evento-amarcord dedicato ai giurati del concorso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:21
Montepulciano

Tutto pronto il 22 e 23 agosto per il primo evento post lockdown del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano (Siena) con “A Tavola con il Nobile”, concorso enogastronomico finalizzato alla promozione del territorio e la cucina tipica di contrada.

Una ripartenza per il bel borgo toscano nel segno del gusto dunque, ma a differenza degli scorsi anni, causa Covid-19, non si terrà la sfida ai fornelli con cibi e pietanze della tradizione locale abbinati a calici di Nobile e preparati dalle otto contrade del Bravìo delle Botti, storica manifestazione della località toscana.

 

Tradizione dei prodotti tipici di Montepulciano

In cartellone un evento-amarcord dedicato ai giurati del concorso. Un totale di oltre 150 giornalisti, che hanno partecipato alle avvenute sedici edizioni organizzate a partire dal 2003. L’idea è del giornalista Bruno Gambacorta insieme al Consorzio di tutela e dirette alla promozione territoriale. Hanno esaltato la tradizione dei prodotti tipici locali in virtù delle caratteristiche del vino Nobile e Rosso di Montepulciano.

 

Il calo del turismo internazionale

Mentre si scaldano i motori per la vendemmia, viene sottolineata la riapertura, già dal mese di giugno, dell’Enoliteca del Consorzio Vino Nobile. Questa ha registrato, fanno sapere dall’organismo di tutela, un “netto calo di turismo internazionale”. C’è stata però una grande ripresa di quello italiano e del Nord Europa”. Un’occasione di dialogo e presa di contatto con gli enoappassionati del mercato interno dunque.

 

A Tavola con il Nobile

Il calendario dell’edizione 2020, la numero 17, prevede che sabato 22 agosto al Teatro Poliziano di Montepulciano, sarà raccontata, attraverso immagini storiche e aneddoti storia ed evoluzione di “A Tavola con il Nobile”. Il programma prevede sempre nella stessa giornata, all’interno degli eventi del Bravìo delle Botti 2020, la presentazione del Panno del Bravìo. Sarà l’inaugurazione della mostra “Bravium: drappi di storia” e la “Festa della Bandiera”. Ma non sarà la sfida tra gli spingitori delle botti lungo le vie di Montepulciano. Il 23 agosto è prevista la gara fra piccoli sbandieratori e tamburini delle contrade.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.