Il mare: una spa a cielo aperto

Non solo vacanza, ma anche cura per il corpo e per la mente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:01
Sabaudia. Giulia Ficarola

Il mare è una medicina naturale, una cura “istintiva” per il genere umano. Ne erano già a conoscenza gli antichi egizi, i greci, i romani. Essi utilizzavano i bagni termali e di mare attraverso fanghi e terme al fine di rilassare il corpo e rigenerarsi. Nel V secolo a.C., il celebre drammaturgo Euripide scriveva: “Il mare guarisce le malattie dell’uomo”.

La talassoterapia

Il termine talassoterapia, che deriva dal greco thalassa (mare) e thérapeia (trattamento), è stato coniato in Bretagna nel corso del XIX secolo per indicare l’azione curativa del clima marino. La composizione dell’acqua marina è simile a quella del nostro plasma ed è proprio per questo i sali e gli oligoelementi contenuti in essa sono facilmente assorbibili dal nostro corpo. Cura i malanni della pelle, del sistema nervoso e delle ossa. 

Le saline di Marsala

Soggiorno da non perdere. Il parco delle Saline della Laguna si estende su due versanti. Nel versante di ponente si trova l’isola Lunga e il Salt Resort dotato di camere e servizi. Quello di levante ospita il Mulino d’Infersa, le Saline Ettore e Infersa e le camere della “Finestra sul Sale”.
L’isola Lunga la si può raggiungere tramite le imbarcazioni tipiche che collegano frequentemente i due versanti. Qui si trova un vero e proprio percorso benessere, che attraverso gli argini delle saline conduce ad alcune vasche particolari dove l’acqua è tre volte più salata rispetto a quella del mare, destinate alle immersioni e al relax “a mollo”. Oltre all’immersione è possibile anche rilassarsi al sole sdraiati sulla crosta di sale, sperimentando un’antica cura di bellezza. L’esperienza prevede inoltre l’utilizzo dell’area relax del Salt Resort, comprese le docce solari, le sdraio e le amache.
alla mente.

Fonte: Saline della laguna

Fa bene alla mente

Il nostro inconscio associa il colore blu al pianeta Terra, reso azzurro dal cielo e dai grandi oceani, ed è per questo familiare e confortante per la nostra mente.
Di fronte all’orizzonte aperto sulle acque, il nostro cervello entra in un’altra dimensione. Aumenta il senso di benessere, il relax. I pensieri diventano limpidi, ci si rasserena, i ricordi più belli riaffiorano. Le emozioni si mettono in equilibrio. Il mare rigenera la mente e conforta lo spirito. Riduce l’ansia e la depressione. Dato il suo contenuto di magnesio, l’acqua del mare è, dunque, un calmante naturale, un anti-stress, un anti-insonnia. Il suono delle onde crea pace ed equilibrio. Una ricerca effettuata all’ Università di Exeter, in Inghilterra, ha dimostrato che il suono del mare attiva la corteccia prefrontale del cervello, area associata alla percezione delle emozioni.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.