Maltempo: neve a Milano e a Torino, Mose in azione a Venezia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:52
Neve a Milano

Milano e la Lombardia si sono risvegliate, stamani, ricoperte da un denso strato di neve fresca. Le nevicate sono cominciate la scorsa notte e ora, a Milano, la coltre bianca si aggira tra i 5 e i 10 cm, con le strade principali spazzate ma molte altre, quelle secondarie, ancora innevate. La nevicata interessa tutta la regione, ad eccezione della pianura Sud orientale dove cade mista a pioggia.

Milano, che da oggi torna all’allerta ‘arancione’, appare all’alba ancor più silenzioso, mentre la neve continua a scendere senza sosta. Secondo le previsioni però le precipitazioni dovrebbero terminare già nel pomeriggio e nei prossimi giorni sono previste giornate con cielo coperto o poco nuvoloso.

“Dal pomeriggio di lunedì – precisa Arpa Lombardia – attenuazione ed esaurimento delle precipitazioni in pianura, deboli sui rilievi fino a martedì, quindi in esaurimento”.

Valtellina e Valchiavenna

Mezzi spazzaneve e spargisale in azione dall’alba in Valtellina e Valchiavenna, investite da una forte ondata di maltempo con fitte nevicate anche sul fondovalle. Il capoluogo, Sondrio, si è svegliato stamani sotto la neve.

Diversi i passi alpini chiusi o percorribili unicamente con catene montate. Il timore ora, oltre a quello legato alla transitabilità delle strade, in particolare quelle dei paesi a mezza costa sulle montagne, è anche di un possibile esodo verso il fondovalle di mandrie di cervi e camosci per cercare cibo e vincere il gelo della notte.

Piemonte e Torino

Nevica dalla scorsa notte su tutto il Piemonte e, come previsto, anche Torino si è risvegliata imbiancata. E’ l’effetto di una vasta ‘saccatura’ di origine polare marittima, in discesa dal Nord, che hanno fatto scattare l’allerta: arancione sul settore orientale e, in particolare, sul basso alessandrino; gialla sul resto della regione.

Gli accumuli previsti vanno dai 4 centimetri di Torino ai 25-30 del basso alessandrino. Nevica in tutti i capoluoghi, con le precipitazioni che tenderanno a esaurirsi entro il pomeriggio, salvo nevischi irregolari su alte valli alpine. Primi disagi sulle autostrade, in particolare nell’Alessandrino e nel Cuneese in direzione della Liguria.

Trenitalia ha annunciato l’attivazione del piano di allerta meteo, con la cancellazione di 38 treni regionali durante la giornata, soprattutto verso la Liguria, ma sono sospesi anche alcuni regionali in partenza da Milano e diretti a Torino.

Appennino

Neve sui tratti appenninici di A7, A26, A6 e sulla Cisa – il valico che separa l’Appennino ligure dall’Appennino tosco-emiliano – dove è interdetto il traffico ai mezzi pesanti. Non ci sarebbero comunque stati incidenti.

Venezia

A Venezia le barriere del sistema Mose per la protezione delle acque interne della Laguna sono state attivate. Prevista una marea massima di 130 cm.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.