In arrivo forti temporali nel Centro-Sud

Al Nord invece solo pioggia e nevicate sui rilievi: Temperature sotto la media ovunque

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40

Le notizie riguardati il meteo per il terzo fine settimana di Marzo non sono confortanti: come informano i metereologi de Il Meteo.it, un doppio attacco perturbato darà il via ad una fase di intenso maltempo. Piogge, temporali nevicate a partire dai 400 metri di quota (insolite per la stagione).

Per quanto riguarda le regioni Settentrionali, si dovrebbero avere solamente un po’ di disturbi sui rilievi, peraltro con spruzzate di neve a bassa quota.

L’evoluzione del meteo nel weekend

Già dalle prime ore di venerdì 19 una massa d’aria fredda di matrice nord-europea giungerà nel bacino del Mediterraneo, favorendo la formazione di una zona di bassa pressione nel cuore del mar Tirreno.

A causa dello scontro tra l’aria fredda e le correnti più miti mediterranee, non si esclude la possibilità di forti temporali, con locali episodi di grandine dapprima sulla Sardegna, poi in estensione su Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Sulle zone interne è attesa anche la neve, a partire dai 4/600 metri di quota, specie sui rilievi del Gran Sasso, della Majella, in Lucania e sui Monti della Daunia.

Come detto, saranno inferiori al previsto invece le conseguenze per il Nord, localizzate sui settori alpini e prealpini, dove si attendono deboli episodi nevosi.

L’azione di questa area depressionaria avrà conseguenze per tutta la giornata di sabato 20. Si prevede un’elevata probabilità di rovesci temporaleschi sulle regioni centro-meridionali in specie su SardegnaLazioMarcheAbruzzoMoliseCampania Puglia. Continuerà a nevicare sugli Appennini con fiocchi fin verso i 4/500 metri di quota, date le temperature sotto la media del periodo.

Domenica 21 un secondo attacco perturbato, provocato dalla risalita di un ciclone proveniente dalle coste africane, che determinerà una recrudescenza del maltempo. Massima attenzione in particolare a Sicilia, Calabria e Puglia dove, visti i forti contrasti esaltati dai miti venti di Scirocco dal lato ionico e da quelli freddi sul versante opposto, potrebbero verificarsi nubifragi. Piogge e temporali insisteranno comunque anche sul resto del Sud e sui settori adriatici del Centro, con nevicate sugli Appennini ancora una volta a partire dai 4/500 metri di quota.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.