Ferragosto 2020: tra vacanza, picnic e grigliate

La fotografia scattata dalla Coldiretti/Ixè evidenzia come molti abbiano scelto gli agriturismi per la giornata del 15 agosto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:28

Dopo i lunghi mesi di lockdown, cresce negli italiani la voglia di passare del tempo all’aria aperta con amici e familiari. Sono 4,5 milioni le persone che hanno deciso di trascorrere il giorno di Ferragosto all’aria aperta con grigliate, picnic o piatti portati da casa per evitare il rischio di assembramenti.

Alcuni dati

E’ quanto emerge dalla fotografia Coldiretti/Ixè dalla quale si evidenza che più di un italiano su due (54%) ha scelto di spostarsi e di mettersi in viaggio per raggiungere amici e parenti. Le mete preferite il mare, la campagna, la montagna o una semplice gita fuori porta.

Per un 20% di cittadini il ferragosto – spiega Coldiretti – è invece, un giorno come tutti gli altri, magari da passare al lavoro per recuperare il tempo perso con il lockdown, e un altro 26% è restato a casa a riposare. Praticamente azzerate a causa delle misure sul distanziamento sociale le presenze a manifestazioni pubbliche come concerti o sagre che sono state quasi ovunque annullate.

Il boom degli agriturismi a Ferragosto

Sono circa 400mila i vacanzieri che hanno scelto di trascorrere il Ferragosto 2020 in agriturismo all’insegna della buona tavola e del relax all’aria aperta ma anche della sicurezza, visto che le campagne sono i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche.

Questo secondo le elaborazioni Coldiretti sui dati di Terranostra e Campagna Amica, dalle quali si evidenzia però che a pesare è l’assenza degli stranieri, a partire dagli americani, soprattutto in quelle regioni dove la presenza di ospiti esteri arriva a pesare fino al 60% del totale.

A far scegliere l’agriturismo rispetto alle altre forme di ristorazione è certamente – sottolinea infine l’organizzazione degli imprenditori agricoli – il fatto che nelle campagne è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.