Federalberghi: “Il 2 giugno in viaggio 13 milioni di Italiani”

Circa 13 milioni di italiani saranno in viaggio per il ponte del 2 Giugno, la maggioranza dei quali (87,4%) sceglierà di restare in Italia. E' quanto emerge dall'indagine previsionale della Federalberghi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45

Circa 13 milioni di italiani saranno in viaggio per il ponte del 2 Giugno, la maggioranza dei quali (87,4%) sceglierà di restare in Italia. E’ quanto emerge dall’indagine previsionale della Federalberghi.

Le località scelte dagli italiani

Le località marine saranno quelle prese letteralmente d’assalto con il 44,5% delle scelte; il 21,3% preferirà le città d’arte maggiori e minori, l’8,8% andrà in località di montagna. Per coloro che invece andranno all’estero (12,6%) in pole position ci sono le capitali europee.

L’alloggio vedrà un’affermazione della casa di parenti o amici con il 31,2% della domanda. Seguono la struttura alberghiera con il 23%, la casa di proprietà con il 15,2%, i bed & breakfast con il 14,8% e l’appartamento in affitto con il 3,8%.

La spesa media pro-capite, comprensiva di viaggio, alloggio, ristorazione e divertimenti, si attesterà sui 447 euro di cui 389 per chi rimarrà in Italia e 856 per chi andrà oltre confine.

La permanenza media si attesterà sulle 3,9 notti e ciò determinerà un giro d’affari turistico di circa 5,67 miliardi di euro. La gran parte della spesa dei viaggiatori sarà destinata ai pasti (28,8%). Il viaggio e l’alloggio assorbono rispettivamente il 19,9% e il 16,7% del budget, mentre allo shopping sarà destinato il 17,3%.

La motivazione principale per la vacanza sarà il riposo e il relax (70,5%), seguito dal divertimento (40%). Il 23,9% degli italiani approfitterà di questa occasione per raggiungere la famiglia. Altri motivi che orientano la scelta della vacanza sono l’abitudine (22,5%) e la scoperta di posti nuovi (12,4%).

Durante questi giorni, le attività principali consisteranno in passeggiate (53,4%), escursioni e gite (37,3%), visita a monumenti (16,2%) e a musei o mostre (16,1%).

Tra gli individui intervistati che non andranno in vacanza, il 34,1% ha rivelato di non partire per motivi economici; il 24,6% per motivi familiari ed un altro 19,4% perché intende organizzare un viaggio in altro periodo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.