Un’estate fotocopia di quella 2003? Cosa dicono gli esperti

In base alle rilevazioni di fine Giugno, si tratta di un inizio estate che assomiglia molto a quella del 2003, la più calda dall'inizio delle misurazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:35

Quello che stiamo vivendo è un caldo da record. Ci avviciniamo infatti alle temperature della famigerata estate 2003, considerata la più calda da quando ci sono le rilevazioni. Lo segnalano gli esperti de Il Meteo.it. In acluni casi, le temperatura andrebbero anche al di sopra di quelle di allore.
Arriverà una tregua dall’afa?

Le previsioni

L’anticiclone africano ha preso decisamente possesso dell’area centrale del Mediterraneo. Maggiormente colpite da questa onda calda africana sono le regioni del Sud e in particolare la Sicilia. Qui si sono registrati valori record per il mese di giugno, con punte addirittura prossime ai 45°C. Il caldo però è un po’ ovunque. Nonostante non si raggiungano valori così critici, gli alti tassi di umidità provocano un clima assai afoso al Nord, con un indice di disagio fisico piuttosto elevato.
A conti fatti sembra davvero di rivedere la rovente estate del 2003 caratterizzata anch’essa da un’ultima fase di giugno con temperature eccezionalmente superiori alla media climatologica del periodo.
Si tratta comunque solo proiezioni, perché non abbiamo certezze su come proseguirà il clima dell’estate 2021.
Possiamo invece occuparci delle previsioni per i prossimi giorni.

Venerdì 25 una leggera perdita di potenza dell’alta pressione favorirà un effimero ricambio dell’aria sulle regioni del Nord e parte del Centro. Servirà a far calare di qualche grado le colonnine di mercurio. Nulla di che, ci mancherebbe, farà ancora molto caldo, ma almeno si potrà godere di un clima meno pesante e un’atmosfera più respirabile.
Pochi invece i cambiamenti al Sud dove continueremo ad avere un contesto incandescente, anche se non con i picchi record da 45°C dei giorni scorsi.

Tra sabato 26 e domenica 27 è attesa una leggera flessione al Sud dove la bollente canicola lascerà spazio ad contesto meno rovente nonostante le temperature si manterranno ugualmente ben superiori alla media. Ma, di contro, tornerà un’atmosfera pesante al CentroNord, specie da domenica, per via di un ennesimo rinforzo dell’alta pressione e relativo rialzo termico.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.