Bomba d’acqua a Nord di Milano

Maltempo con grandi disagi per l'esondazione del fiume Lambro. Allagamenti e grandine grande come noci nel Varesotto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:37
maltempo milano

Una forte bomba d’acqua si sta abbattendo dall’alba su Milano. A causa delle forti precipitazioni è esondato il fiume Seveso, che ha creato disagi alla circolazione nella zona Nordest, nella zona di Viale Zara, Niguarda e Sarca.
Molte le chiamate ai vigili del fuoco per sottopassi allagati e altri allagamenti, in particolare a Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo.
Paura anche nel Varesotto per il maltempo dove è caduta dal cielo grandine grossa come noci, investendo a macchie la provincia.

I disagi provocati dal maltempo

Le piogge che si stanno abbattendo sul capoluogo di regione lombardo, molto intense sin dalle prime ore di questa giornata, stanno creando grossi disagi alla viabilità e potrebbero crearne di altri ai cittadini che vivono nei pressi dei due corsi d’acqua.
In tutta la città si sono registrati disguidi e allagamenti. Dai sottopassaggi alla fuoriuscita di acqua dai tombini.
Il rischio è quello di poter contare più danni del previsto specialmente nella zona nord della città, quella confinante con Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo.

Come potrebbe evolversi la situazione

Nel corso del pomeriggio è attesa una maggior ingerenza temporalesca su gran parte delle regioni del Nord – spiegano -. I fenomeni temporaleschi attualmente in azione sui rilievi, tenderanno a scendere gradualmente verso le pianure adiacenti in particolare sul Piemonte come a Torino, in Lombardia a Milano e su tutto il Trentino Alto Adige spostandosi in seguito verso il Triveneto. Alcune celle temporalesche potranno svilupparsi anche sulla Liguria centrale come a Genova e sui settori più settentrionali della pianura emiliana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.