Voto pessimo ai genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:00

Oramai nell'ambito della scuola italiana può succedere di tutto. A Canicattì, nell'agrigentino, i genitori di uno studente di scuola media inferiore hanno fatto ricorso (perdendo) nientepopodimenoche al Tar, (Tribunale amministrativo regionale) per annullare la decisione dei giudici di esame che attribuiva al proprio figlio un giudizio inferiore alle loro aspettative. Seppure la valutazione sia stata 'ottimo' si è preteso un 'eccellente', cioè il massimo di giudizio consentito. Mi pare che in questa vicenda, sia al papà che alla mamma, si possa senza dubbio dare il giudizio di 'pessimi'.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.