Un mondo a rovescio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:00

Limportante manifestazione tenuta nella mitica piazza San Giovanni di Roma dai pensionati delle più importanti centrali confederali, ha protestato per la grave condizione in cui versano molti pensionati e non autosufficienti poveri in Italia, richiamando i doveri del governo a far fronte a questa grave e incivile condizione. Ma la protesta ha riguardato anche l’intervento a gamba tesa del governo sui pensionati, per la perdita di parte della rivalutazione per il recupero periodico della inflazione. Infatti il governo, pur di garantirsi dei soldi da mettere a Bilancio per sostenere le proprie promesse elettorali, in sostanza, ha tolto ai pensionati poveri (a partire da pensioni di 1500 lordi) che hanno lavorato per una intera vita, per dare a giovani poveri che finora  non hanno mai lavorato. La protesta dunque è molto comprensibile; infatti c’è qualcosa che non va. È un mondo a rovescio. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.