L'Africa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:00

Non si placa la polemica tra i rappresentanti delle istituzioni francesi e quelle italiane, che fanno bene a chiedere scusa per le affermazioni fuori luogo del Presidente Macron. La nota querelle sulla chiusura dei porti italiani per la nave Acquarius, può anche non essere apprezzata dal governo francese ma non si possono fare affermazioni gravi come quelle pubblicizzate. D’altro canto i francesi, nel tempo, hanno avuto una condotta tutt’altro che irreprensibile sul tema e, con le loro responsabilità sulla destabilizzazione della Libia, non sono i più adatti a fare lezioni ad altri. Ci si aspetterebbe da un Paese che possiede ancora tanta influenza sull’Africa e che ha voce in capitolo (come l’Italia) sulle scelte europee, di decidere una buona volta su come organizzare tra tutti gli Stati l’accoglienza e, insieme, come pianificare per l’Africa una nuova stagione di sviluppo, utile agli africani e agli europei.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.