La bestia violenta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Un gruppo di appartenenti ai centri sociali di Napoli, ha impedito a Massimo D'Alema e a Susanna Camusso di tenere una conferenza presso l’Università Federico II, sul tema “L'Europa e la crisi della socialdemocrazia”. Nel manifestare solidarietà per chi non ha potuto esprimere le proprie opinioni, non si può che mostrare sdegno e preoccupazione per metodi ancora presenti, indegni per un paese civile e democratico. I centri sociali, oramai da troppo tempo, si distinguono per la violenza che usano come essenza della loro attività. Nonostante ciò, non sono poche le istituzioni locali che ancora assicurano aiuti a costoro, nel nome del sociale. Ma chi accarezza la bestia violenta, come si vede, se la può trovare contro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.