Caro-carburanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:00

Continua inesorabile l’aumento dei carburanti, nonostante i produttori mondiali di petrolio da qualche tempo abbiano deciso di praticare basso prezzo per il barile di petrolio. Evidentemente il prelievo fiscale sui carburanti incalza e influenza anche il prezzo della raffinazione. La prova? Raramente nei decenni è accaduto che l’aumento abbia riguardato, come stavolta, più il carburante Diesel che la benzina. Come si sa, per giochi dei poteri forti internazionali, i motori diesel sono finiti nel mirino. Quindi chi aveva bisogno di aumenti per il fisco in Italia ha avuto buon gioco attraverso la diffusione mediatica del tema ‘diesel’. Intanto più ambienti pensano di emulare i ‘gilets’ francesi, che hanno già lanciato la sfida al Governo, per ridurre il prelievo fiscale sui carburanti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.