Allarme

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:00

La percentuale di giovani da 18 a 24 anni, che né lavora né studia è del 25,7% rispetto al 26% dell’anno scorso. Quindi c’è stato un lieve calo, e tuttavia è il dato più alto in assoluto tra i Paesi industriali più sviluppati dell’Ocse. Certamente l’economia non va bene e quindi l’occupazione lascia a desiderare, ancor più quella giovanile. Ma c’è qualcosa di inquietante sulla constatazione che così tanti giovani oltre a non lavorare, non hanno interesse neanche a prepararsi professionalmente per aumentare le possibilità di trovare una occupazione. Poteri pubblici, famiglie, organizzazioni sociali e politiche devono cambiare verso, diversamente cambierà sempre in peggio l’Italia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.