Un mondo nuovo è possibile, la promessa dei giovani di Youth4Climate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:03
Ambiente

Another world is possible, we are unstoppable”. Sono state queste le prime parole del discorso che Greta Thunberg ha tenuto il primo ottobre in piazza a Milano in occasione dell’evento “Youth4Climate”, davanti a più di 50mila persone, tutte riunite con un unico scopo: manifestare per la lotta contro il cambiamento climatico. E a chiusura dell’evento, la stessa Greta ha lanciato una promessa che è sembrata quasi una profezia: “Il cambiamento – ha detto – arriverà dalle strade e non dai summit”.

La parola agli under 30

Della mobilitazione milanese resteranno tante immagini, come ad esempio l’appello di Greta contro il “bla, bla, bla” dei “grandi”. E la parola è passata infatti ai ragazzi under 30 che per la prima volta hanno affrontato un negoziato interamente dedicato al clima. Lo scopo dello “youth4climate” è quello di affrontare le principali problematiche che stanno sorgendo da parte del cambiamento climatico per poi ottenere la priorità di agire per bloccare questa situazione. Ed i leader hanno manifestato grande capacità di ascolto dei ragazzi.

Qual è il pericolo di cui stiamo parlando?

Il premier italiano Mario Draghi, intervenendo alla Cop26 dei giovani, ha confermato che questa generazione è la più minacciata dai cambiamenti climatici. Ma qual è il pericolo di cui si sente tanto parlare? Quante volte ci è capitato negli ultimi mesi di aprire le notizie e leggere di trombe d’aria che devastano paesini e causano danni a persone e cose? Proprio un paio di giorni fa l’ennesima tromba d’aria, questa volta in Germania, ha provocato almeno 7 feriti. Quello che c’è da sapere però che questi non sono fenomeni che avvengono senza un motivo logico, bensì sono a causa dei continui cambiamenti climatici. Ma ciò non influirà solo sugli agenti atmosferici ma anche sulla nostra salute: per esempio in alcune regioni si calcola un aumento nel numero di decessi dovuti al calore e in altre si assiste a un aumento delle morti causate dal freddo. L’auspicio è che l’onda giovane che arriva da Milano possa essere capace di portare energia positiva in tutto il mondo per poter invertire la rotta.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.