Tuttofare contro la crisi Covid. Il boom dei “tasker” in Italia e le nuove iniziative di volontariato

Il mercato dei lavoratori "tuttofare" si allarga in Italia per combattere la crisi occupazionale aggravata dal Covid. Progetti digitali per mettere in contatto domanda e offerta. Programmi di volontariato in pandemia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:00
Tasker
Tasker-boom. Contro la crisi Covid cresce il numero dei “tuttofare” in giornata. Sono lavoratori autonomi. Senza una specifica formazione. Ma in grado di svolgere varie mansioni nelle loro attività giornaliere.

Tasker, dal montaggio mobili al giardinaggio

TaskRabbit è il network globale che mette in contatto chi ha bisogno di una mano per lavori dentro e fuori casa con tasker competenti e affidabili. Ora è disponibile con la sua piattaforma a Roma e Milano. Oltre 3.000 lavoratori autonomi si sono iscritti per offrire i loro servizi. 40 categorie disponibili. Dal montaggio mobili al giardinaggio. Dalle pulizie alle piccole riparazioni domestiche.

Tasker rosa

L’Italia è il primo paese ad avere la più alta percentuale di donne iscritte al lancio della piattaforma. 850 (28%). Lo scorso anno, più di un milione di clienti hanno utilizzato la piattaforma. Sono state prenotate ben 1,7 milioni di task. E i tasker hanno guadagnato oltre 84 milioni di euro. I tasker sono dei veri e propri lavoratori autonomi. Stabiliscono le loro tariffe. Indicano le loro disponibilità. E incassano il 100% del costo orario e delle mance ricevute.poveri

Nuove opportunità lavorative

Una concreta opportunità lavorativa. Un incubatore di nuove possibilità. Per permettere a migliaia di persone di costruire un vero e proprio business. O semplicemente di guadagnare qualcosa in più. Insomma la Rete come luogo per prenotare le “task” in modo rapido e semplice.

Appartenenza e vicinato

“L’Italia ha un forte senso di appartenenza alla comunità. E una tradizione di vicini che si aiutano tra loro. Un ethos perfettamente in linea con i nostri valori- spiega Ania Smith, responsabile di TaskRabbit-. In un decennio abbiamo aiutato centinaia di migliaia di persone. A entrare in contatto con tasker competenti e affidabili nella loro zona”. Ciò favorisce “nuove opportunità di lavoro per l’economia locale. In un momento di crisi globale causata dal Covid-19″.
Tasker

Programma di volontariato

In pandemia è stato avviato il programma di volontariato “Task per il sociale”. Con “Tasks for Good” le organizzazioni e gli individui vulnerabili possano avere un accesso facile ai “tasker volontari. “Tuttofare” che offrono in sicurezza dei servizi essenziali senza costo alcuno.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.