Una mano per il reinserimento dei detenuti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:00

Si conclude oggi alle 18, presso l'Isola Solidale, a Roma, il II corso di formazione per i volontari impegnati negli istituti detentivi di Roma e del Lazio con la consegna degli attestati di partecipazione agli oltre 30 volontari che hanno aderito all'iniziativa. Il corso, che quest'anno ha avuto come tema “Il reinserimento della persona detenuta nell'ambiente sociale e lavorativo”, è stato organizzato dall'Isola Solidale in collaborazione con l'Associazione Co.N.O.S.C.I.

Il programma ha previsto 10 incontri con cadenza settimanale che sono stati tenuti da esperti nelle varie discipline giuridiche, sociali, psicologiche e mediche, affiancati anche da persone che si adoperano concretamente per realizzare i programmi di integrazione dei detenuti e per migliorare le loro condizioni sociali e lavorative. La partecipazione è stata gratuita.

Alla cerimonia di chiusura saranno presenti, tra gli altri: mons. Paolo Lojudice, vescovo ausiliare di Roma Sud, Alessandro Pinna, presidente dell’Isola Solidale, Sandro Libianchi, presidente del Coordinamento nazionale degli Operatori per la Salute nelle Carceri Italiane (Co.N.O.S.C.I.) e lo psicoterapeuta Daniele Sadun.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]ail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.