Un Intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

In Parlamento sarà presente un Intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà. Lo ha annunciato al Meeting di Cl di Rimini Maurizio Lupi, il quale ha comunicato che vi hanno aderito 200 parlamentari di tutti i gruppi, “ed anche alcuni di M5s, pur se a titolo personale”. “Non era scontato – dice Lupi – che l'intergruppo per la sussidiarietà si rifacesse e che fosse presente a Rimini. Ci vuole coraggio a riprendere questo lavoro in questa legislatura. Il nostro manifesto non è un contratto alternativo di governo. Non è questa la nostra responsabilità. Io non mi auguro che il governo fallisca, anche opponendomi lavoro per il bene comune. L'intergruppo è un segno in Parlamento che se non si fa un patto per il bene comune, se non si riconosce ciò che ci unisce, non si costruisce nulla. Una tragedia come Genova ci fa riscoprire esattamente ciò che ci unisce, che ci mette insieme. La ricostruzione, il patto straordinario di Giorgetti per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle Infrastrutture è una cosa che interessa a tutti noi”. Lupi – come riporta l'Ansa – individua per l'Intergruppo “quattro emergenze sulle quali lavorare insieme: lavoro, sud, educazione, welfare. Sarà il lavoro che faremo insieme la sfida che ci rimetterà in gioco. Un ponte senza muri che si chiama bene comune è il nostro compito è il nostro dovere”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.